ASIEDU a Mediagol: “Mio grazie a Zamparini e a..”

ASIEDU a Mediagol: “Mio grazie a Zamparini e a..”

Dopo aver espresso un buon calcio e vinto tutte le partite del girone eliminatorio, il Palermo è uscito agli ottavi di finale dal Torneo di Viareggio contro la Juventus. L’eliminazione.

Commenta per primo!

Dopo aver espresso un buon calcio e vinto tutte le partite del girone eliminatorio, il Palermo è uscito agli ottavi di finale dal Torneo di Viareggio contro la Juventus. L’eliminazione non cancella quanto di buono fatto in Toscana dai ragazzi di Paolo Beruatto, che hanno concluso da squadra testa di serie a punteggio pieno il proprio girone. Una delle note più liete della Coppa Carnevale in casa rosanero risponde al nome di Ofosu Martin Asiedu (nella foto, ndr). Prelevato in prestito dalla Primavera del Novara soltanto per giocare la nota rassegna Internazionale, l’attaccante ghanese classe ’92 ha stupito tutti per doti e personalità. Qualche giorno dopo la fine della breve ma intensa esperienza con il Palermo, la redazione di Mediagol.it ha intervistato in esclusiva Asiedu che ci ha tenuto prima di tutto a fare qualche ringraziamento. “Il mio primo grazie va al presidente Zamparini per avermi dato lopportunità di poter partecipare a questo torneo molto importante per un giovane come me, ma devo dire grazie anche al Novara per avermi permesso di andare a vivere questa esperienza e ovviamente anche ai miei compagni perché se sono andato a giocare una competizione del genere è anche grazie a loro che mi hanno aiutato in questi anni a crescere – ha dichiarato il giovane bomber nigeriano – Cosa mi hanno detto al mio ritorno post Viareggio? Quando sono arrivato mi hanno preso un po’ tutti in giro perché finora con loro in Primavera ho fatto un discreto campionato ma non buonissimo dal punto di vista realizzativo e per questo hanno ironizzato sul fatto che al Torneo ho subito segnato. Diciamo che adesso mi toccherà giustamente farmi perdonare. Scherzi a parte, è stato bello perché ho ricevuto i complimenti da parte di tutti, squadra, mister e dirigenza”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy