Anastasi: “Ecco perché in Sicilia tanti tifosi Juve”

Anastasi: “Ecco perché in Sicilia tanti tifosi Juve”

Lex attaccante della Juventus Pietro Anastasi, intervistato da “Tuttosport” alla vigilia della trasferta di Palermo, ha parlato dei tanti tifosi bianconeri sparsi per la Sicilia. “La Juve o si ama o.

Commenta per primo!

Lex attaccante della Juventus Pietro Anastasi, intervistato da “Tuttosport” alla vigilia della trasferta di Palermo, ha parlato dei tanti tifosi bianconeri sparsi per la Sicilia. “La Juve o si ama o si odia, e da noi al sud quasi sempre si ama. Io penso che il merito sia anche e soprattutto di noi calciatori terroni. Tutta la Sicilia tifava per me e Furino o più avanti per Schillaci, così come la Calabria per Longobucco e la Sardegna per Cuccureddu. Tanti sono diventati juventini grazie a noi, in quegli anni era come se rappresentassimo il sogno diventato realtà di milioni di migranti. Un grande onore ma anche una grande responsabilità, sapevamo di non poter deludere chi si spaccava la schiena per provare a portare a casa la pagnotta e si sentiva rappresentato da noi in Italia e nel mondo. Ricordo quando ero ragazzino che ogni volta che arrivava la Juve si viveva il clima di un grande evento e mio padre mi accompagnava sempre allo stadio. Io mi innamorai della Juve a dieci o undici anni, facevo il raccatappalle durante un Catania-Juve che non mi ricordo nemmeno come andò a finire. So solo che vedendo John Charles decisi che la sarebbe stata la Juve la mia squadra del cuore. Quel giorno mi scattarono una foto insieme a lui, uno dei più bei ricordi della mia vita”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy