ALL.MARIBOR: “Quelle sfide contro i rosanero…”

ALL.MARIBOR: “Quelle sfide contro i rosanero…”

Il doppio confronto tra Palermo e Maribor nel play-off di Europa League ha visto i due centrocampisti sloveni giocare contro il loro immediato futuro in una situazione davvero paradossale e anomale.

Commenta per primo!

Il doppio confronto tra Palermo e Maribor nel play-off di Europa League ha visto i due centrocampisti sloveni giocare contro il loro immediato futuro in una situazione davvero paradossale e anomale dal punto di vista psicologico ed emotivo. Il tecnico del Maribor ha vissuto in prima persona lo stato d’animo dei due ragazzi in quella settimana particolare e rivela i retroscena ai microfoni di Mediagol.it. “I dirigenti del Palermo hanno ammesso che Ilie#269;ie#269; era stato comprato e bloccato già prima del preliminare europeo? Da tecnico per me la situazione era un po’ particolare, sapevo che c’erano diverse squadre che si interessavano ad Ilie#269;ie#269; ed anche a Bae#269;inovie#269; come ad altri nostri giocatori che in quel periodo giocavano molto bene. Sinceramente non sapevo che la loro partenza fosse qualcosa di sicuro, il direttore sportivo del Maribor subito dopo il ritorno contro il Palermo in Slovenia mi ha detto che tutte e due avrebbero vestito la maglia rosanero. Nel doppio confronto mi hanno molto soddisfatto, devo dire che entrambi hanno fatto davvero la differenza per noi – ha raccontato mister Darko Milanic ai microfoni di Mediagol.it – Come hanno vissuto i due ragazzi quella doppia sfida contro il Palermo? Di sicuro per loro era una situazione particolare perché si parlava tanto del loro trasferimento ma entrambi hanno giocato con grande grinta e carattere. Contro i rosanero sono stati davvero bravi e professionali, non avevo dubbi ma sono davvero fiero che due ragazzi così giovani siano riusciti a rendere a livelli così alti nonostante le forti pressioni psicologiche che caratterizzavano quei momenti”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy