ACQUAH: “Aiuterò Ghana come Weah in Liberia”

ACQUAH: “Aiuterò Ghana come Weah in Liberia”

Afriyie Acquah ha parlato a lungo della situazione della sua terra natia, il Ghana, nellintervista concessa per ledizione odierna del Giornale di Sicilia. “La situazione del mio paese? E molto triste.

Commenta per primo!

Afriyie Acquah ha parlato a lungo della situazione della sua terra natia, il Ghana, nellintervista concessa per ledizione odierna del Giornale di Sicilia. “La situazione del mio paese? E molto triste – ha esordito il centrocampista del Palermo – Vedo in televisione quello che accade e non mi piace. Credo che nessuno vorrebbe lasciare la propria casa, ma per guadagnare qualcosa si fa di tutto anche rischiando la vita. Io mi sento fortunato e se non avessi giocato mai a calcio non sarei scappato. Mio padre insegna, mia madre lavora, avrei continuato a studiare e sarei rimasto nella mia città, perchè lAfrica può avere un futuro. Non è facile ma io ci credo e quando smetterò di giocare, spero di chiudere in una delle squadre di Accra, magari nel Chelsea, resterò nel mio paese per aiutarlo a crescere. Vorrei mettere su unassociazione umanitaria, un po come ha fatto Weah in Liberia, per portare cibo e acqua nelle regioni più povere”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy