Zenga: “La numero 10 a Thiago Motta? L’Italia è un paese di matti”

Zenga: “La numero 10 a Thiago Motta? L’Italia è un paese di matti”

Le parole del tecnico, Walter Zenga.

8 commenti

La maglia numero 10 a Thiago Motta? Siamo un Paese di matti“.

Il tecnico Walter Zenga si è espresso così, sulla polemica nata in Italia dopo l’assegnazione della maglia numero 10 al centrocampista italo-brasiliano, Thiago Motta, in vista dei prossimi europei. “Da due giorni si sta discutendo su questa cosa e a me sembra eccessivo – ha dichiarato Zenga ai microfoni de ‘La Stampa’ -. L’unico numero che conta è quello che c’è sul tabellone, alla fine della partita“.

8 commenti

8 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Claudio Augugliaro - 12 mesi fa

    e’scarsetto ma questánno con Montella la Samp e’crollata totalmente!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Vinci E Mari Tummizan - 12 mesi fa

    pikki tu si tantu normale….. ke volevi vincere lo scudetto? ahahahahaha

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Alessio Castelli - 12 mesi fa

    Concordo con Zenga stavolta, non dimenticate però che voleva vincere lo scudetto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Andrea Fiumefreddo - 12 mesi fa

      Non disse nulla di folle, pensa che squadra avevamo. ……Miccoli pastore Cavani. …..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Alessio Castelli - 12 mesi fa

      Certo era un palermo fortissimo, ma lo scudetto…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Si,ricordo che Pastore non lo faceva giocare granché

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Emanuele Mascari - 12 mesi fa

      Non siamo in Inghilterra. ..dove esistono le favole…
      Vi ricordo quanti torti arbitrali subì il Palermo in quell’anno,potevamo arrivare tranquillamente secondi con tutti i punti persi per torti arbitrali.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    5. Rosario De Luca - 12 mesi fa

      Non voleva vincere lo scudetto, è un uomo che se deve fare qualcosa non li pone limiti e punta al massimo! Se zamparini avesse avuto un’altra testa facendolo lavorare senza preoccupazioni oggi noi potevamo essere il Napoli! Grande Zenga

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy