Qatar 2020: già morti 1200 operai, 4000 nel 2020

Qatar 2020: già morti 1200 operai, 4000 nel 2020

La relazione dell’International Trade Union Confederation, e riportata da www.businessinsider.com, afferma che da quando il Qatar è stato scelto per la World Cup 2022, siano morti almeno 1200.

Commenta per primo!

La relazione dell’International Trade Union Confederation, e riportata da www.businessinsider.com, afferma che da quando il Qatar è stato scelto per la World Cup 2022, siano morti almeno 1200 operai. Provengono principalmente da India e Nepal. Sono arrivati in massa (circa un milione e mezzo) per lavorare alle infrastrutture necessarie ad ospitare l’evento. L’ ITUC stima che a questa velocità quando si giocherà la prima partita, ne saranno morti 4000: “Che le cause siano attacchi cardiaci per il troppo stress o malattie dovute alle squallide condizioni di vita, la radice del problema è una sola: le condizioni di lavoro”. La commissione del Qatar nega: “Le affermazioni della ITUC sono fuorvianti ed errate. Ci sono problemi, ma il processo di cambiamento non si può ottenere da un giorno all’altro. Ci impegneremo a vederci chiaro”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy