Nazionale, Ventura: “Guai a sottovalutare il Liechtenstein, sarà esame psicologico e tattico”

Nazionale, Ventura: “Guai a sottovalutare il Liechtenstein, sarà esame psicologico e tattico”

Le parole del commissario tecnico azzurro nel giorno che precede la gara di qualificazione ai mondiali di Russia contro il Liechtenstein.

Commenta per primo!

Giornata di vigilia in casa azzurra, domani gli uomini di Giampiero Ventura sfideranno a Vaduz i padroni di casa del Liechtenstein.

Vietato sbagliare, l’occasione è di quelle d’oro per trovare più volte la via del gol, ma il commissario tecnico invita alla calma: “La nostra avversaria in Spagna perdeva solo 1-0 a mezz’ora dalla fine, poi sono crollati negli ultimi 30 minuti, ma guai a sottovalutarli. Abbiamo grande rispetto per questa squadra, la priorità è vincere– ha ammesso in conferenza stampa- . Poi tutto il resto è conseguenza. Sarà un esame psicologico, non soltanto tattico. Si parla sempre del modulo, vediamo comunque se riusciremo a mettere in pratica una proposta alternativa. Mi sorprende sentire gente che parla di dover contare solo i gol. Hanno sempre giocato con un solo modulo, dovessero cambiare mi sorprenderebbe, ma sarebbe sarà un loro diritto. Fa freddo, ma siamo in inverno e non c’è un clima catastrofico. Sarà una partita di calcio su un campo regolare, ho trovato buone strutture e non ci saranno problemi”.

In quale reparto c’è più da lavorare? Quando inizi un nuovo percorso tattico ci sono diverse componenti e vanno analizzate tutte. Abbiamo provato un modulo che in Italia non sta facendo nessuno e quindi anche i giocatori devono abituarsi a nuovi dettami tattici. Ho trovato grande disponibilità da parte di tutti, ma è chiaro che abbiamo lavorato solo per tre giorni e mezzo. C’è stata un’infornata di giocatori giovani e c’è bisogno di iniziare anche per verificare la loro mentalità- ha continuato il selezionatore azzurro-. Abbiamo fatto una convocazione allargata proprio perché c’erano questi tre giorni e mezzo. Quelli che non ci saranno domani verranno schierati con la Germania, se facciamo un discorso di gruppo dobbiamo portarlo avanti”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy