Nazionale, Tavecchio: “Rispettiamo il Liechtenstein, puntiamo sui giovani e conquistiamo primo posto”

Nazionale, Tavecchio: “Rispettiamo il Liechtenstein, puntiamo sui giovani e conquistiamo primo posto”

Tutte le dichiarazioni del presidente FIGC Carlo Tavecchio a poche ore dalla sfida di Vaduz tra gli azzurri e il Liechtenstein.

Commenta per primo!

Obiettivo qualificazione ai mondiali di Russia 2018, il traguardo passa anche da Vaduz dove questa sera gli azzurri sfideranno i padroni di casa del Liechtenstein.

Parola d’ordine rispetto, l’Italia scenderà in campo per dare il massimo ma contemporaneamente dovrà rispettare i propri avversari, reduci da un match tennistico contro la Spagna. La pensa così Carlo Tavecchio, presidente FIGC, intervenuto ai microfoni di Sky Sport a poche ore dalla gara di qualificazione ai mondiali: “La goleada non è nel nostro stile. Rispettiamo l’avversario e non abbiamo come obiettivo quello di fare tanti gol. Oggi si faranno anche degli esperimenti, magari con l’inserimento di qualche giovane. Era un nostro obiettivo dar loro spazio, il tempo passa per tutti, anche per i giocatori della Nazionale“.

La priorità è vincere, poi tutto il resto è conseguenza. Sarà un esame psicologico, non soltanto tattico

La pensa così anche il commissario tecnico Giampiero Ventura che, secondo quanto dichiarato da Tavecchio, si farà carico di esperimenti per l’Italia del futuro: “I nostri ragazzi sono di valore, il nostro mister è perfetto per loro. Zappacosta? Io non posso giudicare a livello tecnico, ma lo farà Ventura. Zaza è stata una sorpresa per me, parliamo di un ottimo attaccante, forte da sempre. C’è una simpatia tra di noi, mi piace vedere questi giovani. Noi vogliamo il primo posto, non arrivare al Mondiale sarebbe una tragedia. Anche il secondo posto può andare bene“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy