Maradona: “Messi non tornerà in Nazionale, l’Argentina rischia grosso. Perso contro chi gioca a baseball”

El Pibe de Oro a tutto campo: “Denuncerò Julio Grondona perché ha rubato”. Poi senza peli sulla lingua per esprimere un giudizio sulla Nazionale: “Rischiamo di non qualificarci ai Mondiali”

Commenta per primo!

Quando Diego Armando Maradona parla, non lo fa mai per dire banalità.

El Pibe de Oro ha seguito da vicino il cammino della Nazionale Argentina U-23 alle Olimpiadi di Rio 2016: l’esperienza dell’albiceleste si è conclusa ieri con la sconfitta arrivata per mano dell’Honduras. E ai microfoni di Radio La Red, l’ex asso del Napoli ha espresso tutta la sua rabbia per questa uscita anticipata, puntando il dito contro i dirigenti del calcio argentino per il periodo negativo vissuto dalla Seleccion. “Non navighiamo in buone acque, corriamo il serio rischio di non qualificarci ai Mondiali di calcio del Qatar (2020, ndr). Auguro il meglio al nuovo commissario tecnico, il Patón Bauza, ma secondo me per lui ogni cosa sarà difficile. Mi ripeto, rischiamo di non qualificarci per i prossimi Mondiali. Stasera (ieri sera, ndr) abbiamo messo in campo una squadra che non sa chi è il centravanti, né chi è la seconda punta. Abbiamo perso contro l’Honduras, paese che rispetto molto. Però loro giocano a baseball, del calcio non sanno nulla”.

Per quanto riguarda Leo Messi, prevede un secco ‘no‘ al corteggiamento dell’attuale selezionatore Bauza. “Io credo che Messi dirà di no a Bauza rispetto all’ipotesi di poter tornare a vestire la maglia della Nazionale – spiega -. Ovviamente, questo è un pensiero mio, magari mi sbaglio“.

Ultima chiosa sulla polemica con la federazione argentina: “Non ho mai visto una dirigenza tanto debole: gli accordi cambiano radicalmente dalla sera alla mattina successiva”, avverte. Quindi la proverbiale parentesi sull’ex presidente dell’AFA, Julio Grondona, venuto a mancare nel luglio del 2014. “Sono pronto a denunciarlo per il denaro che ha rubato”. Già in passato – sempre post-mortem di Grondona – il fenomeno argentino aveva parlato senza peli sulla lingua dell’ex dirigente el calcio argentino. “Giuro sulle mie tre figlie che Grondona non ha fatto nulla per evitare che ci assegnassero Codesal (l’arbitro della finale ai Mondiali di Italia ’90, ndr). Ci ha consegnati, proprio come i cileni hanno consegnato il popolo argentino nella guerra delle Malvina”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy