Macedonia: Trajkovski titolare, ma contro il Libano una sconfitta da dimenticare

Macedonia: Trajkovski titolare, ma contro il Libano una sconfitta da dimenticare

Il macedone ha giocato tutta la partita. L’analisi della sua prestazione

Commenta per primo!

Pessima giornata per la nazionale macedone di Aleksandar Trajkovski, sconfitta in casa dal Libano (posizione 140 del ranking Fifa). A Skopje l’attaccante del Palermo ha avuto una sola vera opportunità, al 36′ è stato pescato bene in area di rigore, ma ha sciupato tutto con un controllo non all’altezza.

90 MINUTI – Il rosanero è rimasto in campo per tutta la gara, indossando la consueta maglia numero 9, ma non è riuscito a lasciare il segno come accaduto pochi giorni fa nella storica vittoria sul Montenegro, quando segnò un’indimenticabile tripletta. La compagine macedone è sembrata scarica, probabilmente paga della prestazione della settimana scorsa. Trajkovski ha comunque disputato una gara più che discreta, facendosi vedere tantissimo in attacco e cercato, spesso senza precisione, dai compagni di squadra. La sensazione è che si stia sempre di più ritagliando un ruolo da leader all’interno del gruppo. Il premio come miglior giocatore macedone dell’anno non fa che confermare la crescita di Trajkovski nel panorama del piccolo paese balcanico. Sicuramente un buon auspicio per il proseguo della sua carriera in Italia.

PER IL RANKING – Il Libano era una squadra decisamente alla portata della pur modesta nazionale balcanica, ma alla fine il gol del ‘tedesco’ Joan Oumari ha determinato l’ennesima sconfitta per Trajkovski e compagni. Era una sfida particolarmente significativa perché le due nazionali sono appaiate al 139esimo posto del ranking Fifa per nazionali. Il successo dei libanesi potrebbe propiziare il sorpasso.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy