La Cavera a Mediagol: “Italia, ti racconto l’ascesa del Belgio. Courtois-Buffon, che sfida!”

La Cavera a Mediagol: “Italia, ti racconto l’ascesa del Belgio. Courtois-Buffon, che sfida!”

Le parole del responsabile della ‘Goalkeeper Academy‘, nota fucina di giovani portieri con sede nel Benelux.

Commenta per primo!

Poche ore ancora e poi ogni dubbio sarà sciolto.

Sulla Nazionale di Antonio Conte non si sono risparmiate critiche né giudizi negativi. A far discutere soprattutto alcune esclusioni eccellenti e scelte tattiche che vedrebbero il giocatore di maggior talento in organico, Lorenzo Insigne, fuori dall’undici titolare. Il match contro il Belgio di Wilmots servirà anche per capire la reale dimensione degli azzurri. Di certo, l’avversario non è di quelli proprio alla portata: tralasciando il Ranking Fifa (che vede i belgi al secondo posto assoluto), dei Diavoli Rossi si temono soprattutto le individualità in attacco. Mertens, Hazard, de Bruyne, Lukaku e Nainggolan sono appena cinque dei nomi che fanno maggiormente paura.

Della Selezione capitanata da Hazard (la fascia di solito è indossata da Vincent Kompany, che tuttavia è infortunato), parla ai microfoni di Mediagol.it, Francesco La Cavera, palermitano d’origine e trapiantato in Belgio, nonché responsabile della ‘Goalkeeper Academy‘, nota fucina di giovani portieri con sede nel Benelux. “Credo che il Belgio sia una delle squadre favorite di questo Europeo – sostiene -, ma dobbiamo dire che è una selezione molto giovane e inesperta. Molte competizioni si vincono con l’esperienza e soprattutto con la forza del gruppo. L’Italia sappiamo tutti che non è più quella di Cannavaro e Pirlo ma sono sicuro che con la voglia e la forza del gruppo potremmo essere una delle sorprese di questo europeo. Almeno io ci spero da buon italiano”.

Match sentito – “Vi assicuro che la partita è parecchio sentita da queste parti visto che il Belgio è una nazione con tantissimi italiani emigrati – sottolinea -. Nel mio quartiere ci sono tantissime bandiere italiane ma per rispetto non nascondo di aver esposto anche quella belga. Spero che sia una bella partita dove a vincere sia soprattutto lo spettacolo”.

Duello a distanza – “Buffon e Courtois sono due portieri di due generazioni totalmente diverse. Il primo già affermato, con tantissima esperienza alle spalle, un campionato del mondo vinto; l’altro giovane con tantissime qualità importanti che deve ancora vincere e affermarsi. Sono sicuro che stasera i portieri saranno i migliori in campo“, il pensiero espresso da La Cavera. “Buffon vuole continuare per ancora altri anni? Ho sentito che il grande Gigi vorrebbe giocare ancora due mondiali. Un mondiale penso sia sicuro che lo giochi, ma per il secondo che sarà fra sei anni ho qualche dubbio. Non dubito sulla forza mentale e sulla voglia del portierone ma fisicamente non penso potrebbe farcela, con tutto rispetto”.

Belgio, patria dei portieri – “Da due anni qui in Belgio arrivano anche tantissimi portieri italiani giovani, che ci raggiungono in accademia per perfezionare alcuni aspetti del loro stile di parare. L’ultimo ad essere stato qui – racconta – è Nicholas Di Piero, ex estremo difensore della Lazio, grandissimo professionista che ha scelto la nostra accademia in Belgio per rimettersi in gioco e migliorare le sue lacune”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy