Italia, Figo boccia Mancini: “Lui nuovo CT? Ricordo non positivo. Non ci siamo mai trovati…”

Italia, Figo boccia Mancini: “Lui nuovo CT? Ricordo non positivo. Non ci siamo mai trovati…”

Le parole dell’ex centrocampista dell’Inter relative alla scelta di puntare su Roberto Mancini come commissario tecnico dell’Italia

Lunedì l’ufficialità: Roberto Mancini è il nuovo commissario tecnico della Nazionale italiana.

Il coach originario di Jesi, sbarcato in Italia due giorni fa, ha firmato un contratto con la FIGC dopo aver ottenuto il via libera dallo Zenit. Chi ha detto la sua sulla scelta di puntare sull’ex allenatore dell’Inter è stato il consigliere della UEFA, Luis Figo, intervistato ai microfoni di SkySport.

“Mancini CT dell’Italia? È una persona con la quale non mi sono trovato per niente. Spero che porti gli azzurri in alto, ma non mi è piaciuta la mia esperienza con lui, il ricordo non è stato positivo. Nonostante questo spero nel rilancio dell’Italia”, sono state le sue parole. Ma non solo. L’ex centrocampista portoghese dell’Inter si è espresso anche sul campionato di Serie A, ormai giunto ai titoli di coda, e sulla finale di Europa League, in programma questa sera tra Atletico Madrid e Marsiglia.

EUROPA LEAGUE – “Sarà una grande finale tra due squadre simili che hanno meritato di arrivare fin qui. Entrambe hanno una grande difesa e sanno sfruttare al massimo le palle inattive. Simeone sta facendo benissimo da quando è all’Atletico: ha giocato due finali importanti senza vincerle ma sta facendo un grande lavoro”.

SERIE A – “È stato un campionato combattuto fino alla fine e questo è ottimo per lo spettacolo. La Juventus è la più forte e lo ha dimostrato, ma il Napoli ha lavorato bene negli ultimi anni. Con l’Inter abbiamo vinto cinque scudetti di fila ma non è mai stato facile conquistare un campionato. I bianconeri hanno vinto anche quattro Coppe Italia di file e questo la dice ancora più lunga sulle qualità della squadra”.

INTER – “Dopo un ottimo avvio è calata molto ma spero che alla fine possa conquistare la Champions che sarebbe importante per la società sotto l’aspetto finanziario. È una squadra importante ma dopo l’addio di Moratti è stata dura dal punto di vista dei risultati. Spero adesso che si possa riprendere. Icardi? Le grandi squadre devono avere i migliori giocatori per cercare di raggiungere gli obiettivi. La parte sportiva deve però essere in equilibrio con quella finanziaria”, ha concluso Figo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy

// inizio configurazione per mediagol // fine configurazione per mediagol