Immobile verso Italia-Albania: “Giocato due volte a Palermo, è bellissimo. Belotti? Gli ruberei il colpo di testa”

Immobile verso Italia-Albania: “Giocato due volte a Palermo, è bellissimo. Belotti? Gli ruberei il colpo di testa”

Le dichiarazioni in conferenza stampa dell’attaccante della Lazio e della Nazionale Italiana, Ciro Immobile.

Commenta per primo!

“Da settembre è cresciuta la consapevolezza. Ora siamo più squadra e più uniti. Ci sono stati dei miglioramenti, anche se c’è poco tempo per stare insieme. Tutte le volte ci ritroviamo per sfruttare tutto il tempo possibile”.

Lo ha detto Ciro Immobile, intervenuto in conferenza stampa a due giorni dalla sfida fra Italia e Albania, in programma venerdì a Palermo, allo Stadio ‘Renzo Barbera‘ (fischio d’inizio alle ore 20.45) e valido per le qualificazioni ai Mondiali 2018 che si giocheranno in Russia.

“A Palermo ci ho già giocato due volte, è bellissimo. L’atmosfera è bella, il momento dell’inno è fantastico. Strakosha non mi ha detto la formazione dell’Albania (ride, ndr). L’Albania arriva da un Europeo, non è certo una passeggiata. Difenderà il risultato con le unghie e con i denti – ha dichiarato l’attaccante della Lazio -. Dobbiamo dare il massimo. Chiunque andrà in campo darà il meglio, sicuramente ci sarà sia da soffrire che da attaccare. Buffon ha detto che questa Italia è fortissima? Se lo dice lui, mai contraddirlo. Siamo concentrati sull’obiettivo, sarebbe una delusione non arrivare al Mondiale. Dobbiamo solo lavorare come stiamo facendo”.

BELOTTI – “Spero che la classifica cannonieri la vinca Belotti, mentre Petagna è ancora giovane. Io e Belotti siamo in camera insieme, facciamo tutto insieme. A parte il bagno e le cose personali (ride, ndr). Lo eravamo già a Torino. Gli ruberei il colpo di testa. Sappiamo di avere fatto bene, ma restiamo concentrati perché senza la squadra non possiamo andare da nessuna parte. Abbiamo iniziato questi due giorni in maniera perfetta, continuiamo a lavorare bene. Ognuno di noi vive per la fiducia, ringrazio il mister per quello che sta facendo per me”.

ANTICIPO – “Credo che sia giusto anticipare l’inizio del prossimo campionato, per noi sarà un anno importante che si concluderà con il Mondiale. Dobbiamo arrivarci. Non vedo perché non iniziare prima. La classifica cannonieri? E’ un’emozione unica vincere, anche se quell’anno mi bastarono 22 gol. Io sono a 17, cerco di dare il massimo e di ridurre il gap”.

LAZIO E INZAGHI – “Non siamo partiti con i favori del pronostico perché c’è stato il caos con Bielsa, da quando è arrivato Inzaghi le cose si sono messe apposto. Tare, Lotito e Peruzzi stanno facendo un bel lavoro dietro le quinte. Nessuno se lo aspettava, nemmeno noi. Sono convinto che il lavoro paga sempre, ci sono due step da passare per la Coppa Italia e svariate partite per il Mondiale. Per giocarcela in Spagna dobbiamo vincere le prossime partite di qui a settembre. Non sarà facile”, ha concluso Immobile.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy