Giornalisti bosniaci: “Ma Jajalo meritava di giocare?”. E il ct della Nazionale: “Domanda stupida!”

Giornalisti bosniaci: “Ma Jajalo meritava di giocare?”. E il ct della Nazionale: “Domanda stupida!”

La Bosnia pareggia un match che avrebbe dovuto vincere (contro la Grecia). Nel post-partita, i giornalisti domandano: “Mister, ma Jajalo meritava davvero di giocare?”. E il ct Bazdarevic: “Domanda stupida, ha dimostrato di meritare al Palermo”.

5 commenti

Un’occasione persa. Sì, perché, a quattro giornate dalla conclusione della fase a gironi, la Bosnia ed Erzegovina aveva l’opportunità di scavalcare la Grecia, in un match in cui poteva fare affidamento sul sostegno dei propri tifosi.

A Zenica, però, il match è terminato sul punteggio di zero a zero e ad oggi, al day-6, la classifica del gruppo H di qualificazione ai prossimi Mondiali (Russia 2018) si presenta nella seguente maniera.

BELGIO 16 PUNTI

GRECIA 12

BOSNIA ED ERZEGOVINA 11

CIPRO 7

ESTONIA 4

GIBILTERRA 0

Non una partita da ricordare allo Stadion Bilino Polje: ad avere ribalta mediatica, è stato l’alterco tra Manolas ed Edin Dzeko, più che il match in sé e per sé. Per i due calciatori del Palermo, Mato Jajalo e Toni Sunjic (quest’ultimo è sì del Palermo, ma in prestito e a breve tornerà alla base, lo Stoccarda), spazio sin dal primo minuto.

Jajalo, nella fattispecie, è rimasto in campo per l’intera durata dell’incontro, senza riuscire per nulla ad incidere. Da qui la domanda posta nel dopo-gara dai giornalisti bosniaci al commissario tecnico della Nazionale, Mehmed Bazdarevic. “Se Jajalo meritava davvero di giocare? Signori, questa la reputo una domanda molto stupida – replica seccamente il selezionatore della Bosnia -. Che oggi meritasse di giocare lo ha dimostrato nel suo percorso stagionale col suo club”… vale a dire il Palermo.

Dopo questo breve inciso, Bazdarevic ha poi ripreso a parlare del match, analizzando: “E’ sempre difficile giocare a calcio se davanti hai una squadra che non vuole giocare a calcio – si lamenta il ct con riferimento alla Grecia, a cui il pareggio va più che bene ai fini della qualificazione -. Abbiamo sottovalutato la Grecia? No, proprio no. Abbiamo iniziato un po’ male, poi abbiamo concluso in crescendo, riuscendo a creare più occasioni da gol: potevamo vincere e non ci siamo riusciti perché la Grecia ha pensato solo a difendersi. Lo scontro tra Manolas e Dzeko? Il problema è nato prima della partita, sapevamo cosa ci attendeva, ma dobbiamo imparare ad essere più forti di questi episodi”, ha concluso Bazdarevic.

Calciomercato Palermo: ecco il futuro di tutti i giocatori rosanero

5 commenti

5 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Guadalupo Tony - 2 mesi fa

    ha detto giusto…la domanda esatta e’: Ma Jajalo giocatore e’?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Nino Homer Galliano - 2 mesi fa
    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Crazyhorse - 2 mesi fa

    Ha dimostrato di meritare col Palermo..ah,ah che ridere

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Francesco Perna - 2 mesi fa

    non e’ buono manco per giocare a calcetto.. se ne sono accorti tutti..solo il Palermo a Calcio poteva acquistarlo… :-(

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Maurizio Montalbano - 2 mesi fa

    Domanda stupida……. certo che no !!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy