Argentina: insulti a terna arbitrale. Messi rischia maxi-squalifica

Argentina: insulti a terna arbitrale. Messi rischia maxi-squalifica

Il fenomeno albiceleste, Lionel Messi rischia una lunga squalifica.

Commenta per primo!

Argentina in ansia. Messi a serio rischio squalifica per gli insulti rivolti alla terna arbitrale cinque giorni fa contro il Cile. Per la ‘Pulce’ si teme la sospensione per la sfida di questa notte in Bolivia.

La FIFA ha deciso di aprire un fascicolo sul numero 10 della Seleccion che adesso corre il rischio di non poter schierare il suo fuoriclasse nella sfida di questa sera a La Paz (alle 22 ora italiana), nuova tappa di avvicinamento verso Russia 2018. Secondo quanto riportato da ‘Mundo Deportivo’, nella giornata di ieri è stato avviato un “procedimento disciplinare” nei confronti del giocatore argentino. La commissione disciplinare della Fifa sostiene di voler verificare se – come sembra dalle riprese televisive a bordo campo – Messi abbia aggredito verbalmente la terna arbitrale brasiliana che ha diretto la sfida di giovedì notte tra Argentina e Cile. Da Zurigo hanno avvisato che la decisione potrebbe arrivare in giornata, con il rischio di squalifica immediata per l’attaccante del Barça.

Il numero uno dell’Afa, Armando Perez, è però convinto che “difficilmente Messi verrà squalificato perché non ci sono elementi sufficienti per provare la sua colpevolezza. “Nel referto di fine partita – ha ribadito Pereznon si fa alcun cenno ad aggressioni da parte di Messi“. Ciò però non impedisce alla FIFA di prendere comunque provvedimenti dopo aver analizzato le immagini televisive. Tra l’altro, in giornata gli arbitri hanno fatto pervenire alla Conmebol un’estensione del resoconto. Secondo il quotidiano spagnolo Mundo Deportivo, nel corso della mattinata l’Afa, la Federcalcio argentina, ha presentato un ricorso d’urgenza, ma nelle ultime ore è aumentato il pessimismo fra i dirigenti. Secondo l’argentino La Nacion, Messi potrebbe essere costretto a saltare da due a quattro partite: la decisione dovrà essere presa prima che l’Albiceleste scenda in campo a La Paz.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy