Pistocchi difende Sarri: “Una semplice battuta, il tono non era sessista. In tv c’è chi parla dopo essere stato condannato, ed anche Allegri…”

Pistocchi difende Sarri: “Una semplice battuta, il tono non era sessista. In tv c’è chi parla dopo essere stato condannato, ed anche Allegri…”

Il giornalista sportivo Massimo Pistocchi si è schierato dalla parte di Maurizio Sarri, accusato di aver rivolto una frase sessista in conferenza stampa nei confronti di Titti Improta.

Maurizio Sarri, allenatore del Napoli, ha scatenato diverse polemiche a causa di una frase, ritenuta da molti sessista, rivolta durante la conferenza stampa, svoltasi successivamente al match contro l‘Inter, terminato con un pareggio, nei confronti della giornalista Titti Improta.

Napoli, Sarri contro la giornalista: “Scudetto compromesso? Non ti mando a fare in c**o perchè sei una donna…”

Il tecnico azzurro ha ricevuto, nei giorni scorsi, numerose accuse sui social a seguito della risposta poco galante riservata in sala stampa alla donna, la quale aveva messo in dubbio le possibilità della squadra di Maurizio Sarri di essere ancora competitiva per la vetta della classifica di Serie A, successivamente al sorpasso subito dalla Juventus.

Napoli, Pardo contro Sarri: “Frase sessista? Allegri non l’avrebbe mai detta”

Tuttavia, tra i pochi che si sono schierati dalla parte dell’allenatore napoletano c’è anche Maurizio Pistocchi, giornalista sportivo di Mediaset, che ha difeso Maurizio Sarri, seppur condannando il linguaggio inadeguato utilizzato dal tecnico degli azzurri, ed ha fatto riferimento, ai microfoni di Radio Punto Zero, ad altri personaggi del mondo del calcio che, a suo parere, a confronto non avrebbero diritto di esprimersi a riguardo:
“Chi deve trasmettere informazione corretta trasmette il filmato in conferenza di Sarri in maniera completa: dopo quella frase, Sarri sorride e la collega risponde. Il mondo è pieno di falsi moralisti, parecchi a libro paga delle società. Sarri ha fatto una semplice battuta, il suo tono non era né offensivo né sessista. La sua terminologia non mi piace, ma ci sono cose che mi scandalizzano di più: in tv c’è ancora chi parla (Moggi, ndr) e dà lezioni dopo essere stato condannato, mentre Allegri una volta disse ai giornalisti ‘fate pagelle solo in base al risultato’, in pratica li offese ma nessuno ne parlò nei giorni successivi. In quell’occasione, però, non si scandalizzò nessuno: strano.

Moggi: “Finché ci sarà Sarri il Napoli non vincerà nulla. Scudetto? Ecco perché trionferà la Juventus…”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy

// inizio configurazione per mediagol // fine configurazione per mediagol