Napoli, senti Matavz: “Ero a un passo dai partenopei, non so perché saltò tutto”

Napoli, senti Matavz: “Ero a un passo dai partenopei, non so perché saltò tutto”

Il retroscena svelato dall’attaccante sloveno attualmente al Norimberga.

Commenta per primo!

Era un Napoli totalmente diverso da quello attuale. In panchina c’era Walter Mazzarri e a trainare i partenopei era Edinson Cavani.

I gol, nella stagione 2011-12, sarebbero potuti arrivare anche da un altro attaccante che di quei tempi andava di moda in Europa, ma poi l’affare saltò.

Parliamo di Tim Matavz, centravanti sloveno che in quella stagione sfiorò il passaggio in azzurro per ben due volte. Il trasferimento alla fine non si concretizzò e il classe ’89 rimase al PSV Eindhoven, con la cui maglia siglò una tripletta proprio al San Paolo contro il Napoli in Europa League (6 dicembre 2012). “Quei tre gol sono bastati per vendicare il mio mancato trasferimento in Campania di pochi mesi prima? Non la definirei una vendetta (ride, ndr). Diciamo che al San Paolo ho provato a fare del mio meglio e le cose sono andate bene, visto che sono riuscito a segnare una preziosa tripletta – ha ammesso Matavz, adesso al Norimberga, ai microfoni di Tuttomercatoweb -. E’ vero, nel 2011 ero stato vicino al Napoli, ma non so ancora spiegarmi perché la trattativa alla fine saltò”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy