Napoli, senti Cavani: “Azzurri forti, non hanno bisogno di me”. E su Mertens…

Napoli, senti Cavani: “Azzurri forti, non hanno bisogno di me”. E su Mertens…

L’intervista all’attaccante del PSG, Edinson Cavani: “Quando posso non perdo una partita del Napoli. Mi piace molto il gioco che sta proponendo”.

Commenta per primo!

In estate, dopo l’addio di Gonzalo Higuain – tra avvistamenti, indiscrezioni e bufale – i tifosi del Napoli hanno creduto di poterlo riabbracciare.

Stiamo parlando di Edinson Cavani. L’attaccante del Paris-Saint Germain, intervistato dal ‘Corriere del Mezzogiorno’, è tornato a parlare del suo futuro e del suo possibile ritorno in azzurro. “Sto molto bene qui, ma il futuro può riservare qualsiasi cosa. Oggi sono così forti, non hanno bisogno di me – ha dichiarato il Matador, che si è espresso anche su Dries Mertens -. E’ un grande calciatore, molto forte. Intelligente e furbo. Ma secondo me non è un centravanti. Non abbiamo le stesse caratteristiche, lui fa anche goal da punta centrale ma secondo me non lo è. È una questione di centimetri”.

Palermo, Napoli e Mazzarri – “Ai tempi del Palermo non ero esattamente una punta? Da ragazzino giocavo a centrocampo, ma i gol li ho sempre avuti nel sangue. Nella mia testa c’era il centravanti. Ho lavorato tanto e poi a Napoli ho avuto tanta fiducia, Mazzarri mi motivava molto, gli sono molto grato. Il mister mi aveva voluto e credeva nelle mie capacità. Sapeva che dovevo migliorare, ma mi diceva sempre che mi ammirava e credeva in me. Mertens probabilmente ha la stessa fiducia del suo allenatore, ma i suoi movimenti restano da esterno”.

Napoli vs Real – “Quando posso non perdo una partita. Mi piace molto il gioco che sta proponendo, è una squadra forte che gioca in maniera spregiudicata. Impresa col Real? Perchè no, io immagino cosa sarà il San Paolo nella partita di ritorno. Mamita! Da brividi”, ha concluso l’ex Palermo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy