Napoli, Sarri si altera: “Gabbiadini? Se mi fate ancora domande su di lui, non rispondo più”

Napoli, Sarri si altera: “Gabbiadini? Se mi fate ancora domande su di lui, non rispondo più”

L’intervista al tecnico del Napoli, Maurizio Sarri.

Commenta per primo!

Una vittoria che risolleva il Napoli, reduce da tre sconfitte consecutive tra campionato e Champions League.

“Dopo il 2-0 abbiamo cercato di gestire la gara ed è una cosa che non mi fa impazzire conoscendo le nostre caratteristiche“, il commento di Maurizio Sarri a Mediaset Premium. “Si è concesso poco, ma non è la nostra caratteristica principale gestire il match. Tuttavia se vuoi portare a casa il risultato devi imparare anche questo”, ha proseguito il tecnico degli azzurri al termine della partita di Crotone.

GABBIADINI – “Mi dispiace per Manolo, spero non stia fuori a lungo. Lui caratterialmente è un po’ introverso, lo stare al centro delle discussioni non la aiuta. Avrebbe bisogno di serenità e invece si trova a centro delle discussioni assurde, mi fanno domande incredibili o inventate su di lui. Non ho mai avuto colloqui privati con lui, è un giocatore forte e tornerà forte. Il problema su Gabbiadini è che mi fate domande solo su di lui, se devo mettere a posto la gara con la Roma devo pensare alla squadra. Manolo ha la fiducia di tutti e deve ritrovarsi un attimino. Se mi continuate a fare domande su Manolo non rispondo più per la serenità del ragazzo stesso”.

ROG – “Rientra nei nostri progetti. E’ un ragazzo che viene dalla Croazia dove c’è un calcio diverso da nostro. Marko sta facendo il percorso che sta facendo Diawara: abbiamo speso per Amadou 20-25 per rimetterlo in sesto fisicamente e 20-25 giorni per inserirlo negli schemi. Appena Marko sarà pronto sarà un giocatore importante. Se a Napoli si pretende di comprare giocatori di società è stato improntato sulla prospettiva“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy