Napoli, Insigne: “Nessun dualismo con Mertens. Nazionale? Progetto giovani mi piace”

Napoli, Insigne: “Nessun dualismo con Mertens. Nazionale? Progetto giovani mi piace”

L’intervista all’attaccante del Napoli, Lorenzo Insigne, che ha parlato a due giorni dal match contro l’Udinese.

Commenta per primo!

Impegni delle Nazioni alle spalle, adesso è tempo di riconcentrarsi sul campionato.

Per il Napoli subito una sfida delicata, quella contro l’Udinese di Gigi Delneri alla Dacia Arena: sabato 19 novembre, a partire dalle 18, la squadra di Sarri proverà ad accorciare le distanze dalle cinque che le stanno davanti.

SERIE A, QUI LA CLASSIFICA AGGIORNATA

A due giorni dalla sfida coi friulani, parla l’attaccante azzurro Lorenzo Insigne: ecco le sue dichiarazioni a Radio Kiss Kiss. “La condizione del Napoli? Siamo carichi, come sempre. Anche se nelle ultime partite non sono arrivati i tre punti, abbiamo giocato bene. Alla lunga verranno anche i risultati”.

ERRORI – “Quando facciamo degli errori, come quello commesso da Reina con la Lazio, non dobbiamo nasconderci. Siamo umani, dobbiamo essere sempre concentrati e ripartire“.

UDINESE – “L’Udinese è in forma, ma a noi non interessa nulla: rispetto per tutti, ma paura di nessuno. Ci stiamo preparando bene. Dobbiamo fare una prestazione buona a Udine e poi pensare alla Champions, non il contrario”.

DIGIUNO – “Non segno da aprile? L’importante è stare tranquilli. Sto facendo diversi assist, ma nessuno ne ha fatti per me… sto scherzando. L’importante per me è vincere, non segnare. Possiamo vincere anche con un gol di Reina“.

NAZIONALE – “Sono contento di essere tornato in Nazionale, ringrazio il mister Ventura per questa fiducia. Ora penso solamente al Napoli, dato che il percorso con la Nazionale riprenderà a marzo. Il progetto di Ventura è interessante: dà fiducia ai giovani ed in Italia ce ne sono tanti. Parliamo di Donnarumma, Bernardeschi, Belotti, etc… Li conosco tutti e non vedo l’ora di continuare a giocare con loro”.

MERTENS – “Il dualismo con Mertens lo creano i giornali e i tifosi, tra me e lui non ci sono problemi. Noi accettiamo le scelte dell’allenatore. Ad Halloween si è travestito da Insigne? Sì, gli avevo regalato la maglia il giorno prima, ma non pensavo che la usasse per questo“.

MILIK – “Manca Milik? Beh, per ora stiamo giocando bene, creiamo tanto, ma manca un po’ quel centravanti che possa concretizzare le nostre azioni”.

MESSAGGIO – “Ai tifosi promettiamo di dare il massimo: da qui alla sosta natalizia mancano alcune partite e vogliamo vincerle tutte. Non intendiamo perdere punti per strada. Sono tornato di nuovo moro? Sì, quando mi ero fatto biondo l’ho fatto solamente per sfizio”.

Koulibaly: “Sono pazzo di Napoli, De Laurentiis è un grande presidente”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy