Napoli-Genoa, Ancelotti: “Arsenal? Se giochiamo così è dura, ma possiamo recuperare. La Juventus…”

Napoli-Genoa, Ancelotti: “Arsenal? Se giochiamo così è dura, ma possiamo recuperare. La Juventus…”

Le parole del tecnico degli azzurri al termine della sfida contro i rossoblù

Il Napoli non vince più.

Dopo la clamorosa sconfitta subita contro l’Empoli, gli azzurri avevano l’occasione di riscattarsi tra le mura dello stadio San Paolo, affrontando il Genoa in quello che è stato il posticipo serale della trentunesima giornata di Serie A. I partenopei erano riusciti a portarsi in vantaggio grazie al gol di Dries Mertens ma i rossoblù, rimasti in dieci a causa dell’espulsione di Stefano Sturaro, hanno trovato la forza di agguantare il pari con la rete di Darko Lazovic: la festa scudetto della Juventus è stata così rimandata alla prossima settimana, ma ai bianconeri basterà ottenere soltanto un punto contro la Spal per conquistare l’ottavo titolo consecutivo.

Al termine del match il tecnico del Napoli, Carlo Ancelotti, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport, commentando la prestazione dei suoi uomini e parlando dell’ormai imminente sfida con l’Arsenal, valida per l’andata dei quarti di finale dell’Europa League: “La sfida con l’Arsenal ha condizionato la prestazione? Non credo perché ci eravamo concentrati sulle partite che avremmo dovuto giocare questa settimana, non mi aspettavo che avremmo potuto avere delle evidenti di difficoltà nelle due sfide contro Empoli e Genoa. In questo momento difendiamo male anche in undici contro dieci e questo non ci permette di tenere il controllo della partita, una caratteristica che appartiene a questa squadra. Se giochiamo così a Londra diventa difficile, fortunatamente mancano quattro giorni e possiamo recuperare. Dobbiamo tornare a fare le cose per bene. C’era poca pressione in avanti da parte dei difensori centrali e di conseguenza neanche i centrocampisti pressavano, abbiamo fatto le cose a metà. C’è stato un calo di attenzione, ma possiamo sistemare un po’ di cose dal punto di vista tecnico-tattico. Dal punto di vista fisico i giocatori stanno molto bene con i ragazzi che sono monitorati giorno dopo giorno. La nostra idea era quella di stare più attaccati alla Juventus, ma abbiamo perso troppi punti per strada e i bianconeri hanno invece fatto qualcosa di straordinario. Insigne? Per noi è molto importante, una delle poche cose positive è che sia rientrato in campo. Tutti si sbizzarriscono con il mercato ma il nostro obiettivo è rinforzare la squadra senza cedere nessuno“.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy