Napoli-Fiorentina, Ancelotti: “Fase difensiva? Dobbiamo migliorare l’attenzione. Insigne? È motivato…”

Napoli-Fiorentina, Ancelotti: “Fase difensiva? Dobbiamo migliorare l’attenzione. Insigne? È motivato…”

Le parole del tecnico azzurro nel corso della conferenza stampa odierna

Conferenza della vigilia per Carlo Ancelotti.

Il tecnico del Napoli, a poco più di ventiquattro ore dal match casalingo contro la Fiorentina, ha analizzato la sfida contro i viola soffermandosi anche sulle condizioni fisiche dei suoi calciatori e sul passo falso di Genova contro la Sampdoria.

“Dire che la fase difensiva è deficitaria perché abbiamo preso tanti gol non è vero. Dobbiamo migliorare nell’attenzione. La Fiorentina ha giocatori bravi e pericolosi. Fantasmi del passato? Da parte mia no, penso nemmeno da parte dei giocatori
Sono rientrati i nazionali e abbiamo potuto allenarci tutti insieme. Purtroppo abbiamo avuto l’infortunio di Chiriches, troveremo delle soluzione per ovviare alla sua assenza. Qualcuno è tornato un po’ stanco, ma per domani sono tutti disponibili. Sono contento di essere qui per tanti motivi, la squadra, l’ambiente, la passione. Se ce ne saranno 20mila domani proveremo ad offrire un bello spettacolo, in modo poi da convincere gli altri per la prossima dicendo abbiamo visto un buon Napoli. Insigne? Sta molto bene, si è allenato bene. E’ tornato fresco e motivato per non aver giocato la seconda partita. Il fatto che non abbia giocato bene è uno stimolo per far bene nelle prossime partite. Domani riposa, almeno fino alle 18 (ride, ndr)”.

Il tecnico emiliano ha anche rispedito al mittente le critiche che lo hanno condannato proprio dopo la trasferta negativa di Genova, sfida persa per 3-0 contro i blucerchiati.

“Le critiche sono all’ordine del giorno quando perdi, proseguo sulla stessa linea. Sono qui per valorizzare la rosa, ma sono qui per portare il Napoli livelli più alti possibili, poi lo si può fare tramite la valorizzazione della squadra. Ounas ad esempio ha fatto un ottimo secondo tempo. Il mio amico Corbo scrive di non arretrare ed io non arretro. Non posso ammazzare 11 giocatori e motivarne 11, la rotazione sarà normale”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy

// inizio configurazione per mediagol // fine configurazione per mediagol