Jorginho: “Juve, il Napoli lotterà fino alla fine. Che bello cantare l’inno italiano”

Jorginho: “Juve, il Napoli lotterà fino alla fine. Che bello cantare l’inno italiano”

L’intervista al centrocampista dei partenopei.

Commenta per primo!

Continuità di rendimento, giocate, convocazione in Nazionale e solo un rimpianto: un gol che manca dal gennaio 2015.

Jorginho non trova la via della rete da un match di Coppa Italia contro l’Udinese che, il caso vuole, sia il prossimo avversario dei partenopei. “Poco mi importa della gloria personale. A me interessa che la squadra vinca e lotti per lo scudetto”, sottolinea il regista ex Hellas ai microfoni di Radio Kiss Kiss. Il classe ’91 è fresco di esordio in Nazionale. “Per me si è trattato di un premio, un’esperienza bellissima. Ringrazio Conte per l’opportunità – ha proseguito -. Era un sogno sentire e cantare a squarciagola l’inno italiano. Mi sento italiano. Il gruppo della Nazionale mi ha accolto benissimo, mi sono integrato grazie anche a Insigne che mi ha presentato agli altri. Adesso punto agli Europei. Farò di tutto per convincerlo, però prima arriva il Napoli e la lotta scudetto. Battaglieremo fino alla fine con la Juve“.

Effetto Napoli – “Vogliamo continuare a far sognare la gente di Napoli“, esclama Jorginho. “Bisogna mantenere la concentrazione perché ogni squadra, contro di noi, vuole fare la partita della vita. L’Udinese ha un nuovo allenatore e avrà anche nuove motivazioni. So di avere grandi estimatori: è l’ulteriore conferma che stiamo lavorando bene, non solo io, ma l’intera squadra – ha aggiunto l’italo-brasiliano -. Tutti ci muoviamo bene: non è solo merito mio, ma di tutti, anche di chi sta in panchina. Il nostro gioco fa divertire i tifosi e fa divertire anche noi. Sarri ha trovato la giusta formula per farci apprezzare dagli appassionati di calcio, non solo dai tifosi del Napoli“.

Serie A: le probabili formazioni di tutti i match della 31esima giornata

Testa a testa – “Allegri dice che la Juve punta ai 24 punti nelle ultime otto partite? Io rispondo che il Napoli non mollerà, non l’ha mai fatto e mai lo farà. Soprattutto dal punto di vista psicologico: le partite si vincono tecnicamente, ma anche mentalmente. Il nostro entusiasmo, il nostro affiatamento è un valore aggiunto. Per lo più le pressioni, in questa lotta per lo scudetto, ce le hanno tutte i bianconeri, noi inseguiamo, quindi siamo più liberi. Ai tifosi prometto che rimarremo in corsa fino all’ultimo minuto dell’ultima giornata. Speriamo bene“, conclude Jorginho.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy