Aronica: “Vi spiego la differenza tra Higuain e Cavani”

Aronica: “Vi spiego la differenza tra Higuain e Cavani”

L’ex difensore di Palermo e Napoli, Salvatore Aronica: “Vi racconto la differenza tra Gonzalo Higuain ed Edinson Cavani”

8 commenti

Questa sera vi sarà il secondo atto della semifinale di Coppa Italia: il Napoli di Maurizio Sarri ospiterà la Juventus di Massimiliano Allegri al San Paolo, dopo aver perso per 3-1 nel match d’andata.

Chi vincerà, raggiungerà la Lazio in finale di Tim Cup. “Credo nella rimonta del Napoli perché i presupposti non mancano – dice l’ex difensore di Palermo e Napoli, Salvatore Aronica, attraverso le colonne de Il Roma -. Specialmente se la Juventus, come ha fatto capire Allegri, dovesse operare diversi cambi di formazione rispetto alla partita di domenica e fare turnover. Magari però potrebbe essere soltanto pretattica. Ad ogni modo, il Napoli ha le potenzialità per ribaltare il parziale. Mazzarri e Sarri? Le origini toscane sicuramente rendono ancor più suggestivo un paragone. Vedo in loro molte somiglianze, comunque. Entrambi sono testardi e perfezionisti nel proprio lavoro, allenatori che vogliono vincere e arrivare in alto, impegnandosi tantissimo nella quotidianità. Mazzarri alla fine ce l’ha fatta, Sarri sta ripercorrendo quelle orme senza alcun problema. La differenza tra Cavani e Higuain? Edinson era molto più predisposto al sacrificio. Si abbassava, veniva ad aiutare la squadra ed era molto più mobile rispetto all’argentino. Ecco la differenza. Ad entrambi, però, devo riconoscere un senso innato del gol e la cattiveria che mostrano nell’attaccare il pallone. Sono fuori dal comune in questo aspetto. Come fermare il Pipita? Il metodo è unico: tenerlo sempre spalle alla porta”, le parole di Aronica.

8 commenti

8 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Vincenzo Marino - 8 mesi fa

    Ma va scupati u golfo i Napoli

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Dario Mastrilli - 8 mesi fa

    … na spiega iddu…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Nicola Censuales - 8 mesi fa

    Ma va cogghiti i luppina….se te li lasciano raccogliere

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Giovanni Sgarlata - 8 mesi fa

    Ma perche’ continuate a dare voce a questo essere senza onore e dignita’?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Marco Orsini - 8 mesi fa

    Spiegami come è possibile che un difensore di esperienza salti nella propria area di rigore agguantando la palla con le mani

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Francesco Castellana - 8 mesi fa

      O quand’era al Napoli faccia un retropassaggio all’attaccante del Torino per farlo segnare comodamente …..infatti finì fuori squadra sia a Napoli che a Palermo!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Ninni Caminita - 8 mesi fa

    Qualora tu fossi in grado…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Stefano Ralli - 8 mesi fa

    Ti spiego la differenza tra un giocatore ed uno scroccone !

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy