Ag. Gabbiadini: “Adesso non c’è più il mostro sacro Higuain davanti a lui. Può far parte della nuova Nazionale”

Ag. Gabbiadini: “Adesso non c’è più il mostro sacro Higuain davanti a lui. Può far parte della nuova Nazionale”

Le parole del procuratore dell’attaccante partenopeo: “Siamo arrivati nell’annata sbagliata, nell’anno in cui Higuain è stato al top”.

Commenta per primo!

All’indomani dell’amichevole vinta nettamente contro il Monaco, il Napoli si gode il momento di forma di Manolo Gabbiadini, autore di quattro reti.

“Quella di ieri è stata una notte speciale contro una squadra che può giocare la Champions. Il valore di Manolo è conosciuto da tempo – dice il suo procuratore, Silvio Pagliari, a Radio Kiss Kiss -. Abbiamo sempre ribadito che noi vogliamo ereditare quella maglia importantissima, dimostrando di essere all’altezza della situazione. Se in un momento di mercato, un ragazzo risponde così, vuol dire che è più forte degli altri: Manolo è troppo forte”.

Addio Higuain – “La situazione è cambiata, quando hai un mostro sacro davanti puoi anche allenarti da top, ma non giochi. Se la Juve spende i soldi della clausola, quei soldi della clausola, vuol dire che in giro non c’è di meglio. Questo sottolinea la nostra sfortuna: siamo arrivati nell’annata sbagliata, nell’anno in cui Higuain è stato al top. Se le cose dovessero restare così, noi siamo pronti a sudare per questa maglia: non c’è più il mostro sacro Higuain“, ha aggiunto Pagliari.

Nazionale e futuro – “Abbiamo scambiato un messaggio dopo la serata di ieri. Non so cosa si sono detti a Castel Volturno con Ventura, ma credo che possa far parte della nuova Nazionale. Inter? Abbiamo ribadito alla società le nostre intenzioni: se dovesse arrivare una nuova punta, valuteremo. Siamo semplici spettatori. Fiorentina? Non c’è niente. Con la cessione di Higuain, non ho mai pensato di portarlo via”, ha concluso.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy