Weah: “I giocatori moderni pensano solo ai soldi”

Weah: “I giocatori moderni pensano solo ai soldi”

“Triste, molto triste per una crisi tanto grande . A voi veramente manca tantissimo, non potete continuare così, se non sapete giocare cosa fate lì? Dove finirete? È.

Commenta per primo!

“Triste, molto triste per una crisi tanto grande . A voi veramente manca tantissimo, non potete continuare così, se non sapete giocare cosa fate lì? Dove finirete? È veramente uno scandalo questo Milan, mi dispiace davvero, ma io cambierei tutta la squadra e ricomincerei da zero”. Parole davvero pesanti quelle pronunciate dall’ex attaccante del Milan George Weah al termine del match perso per 4-1 dai rossoneri contro l’Atletico Madrid. Il campione liberiano ha sfogato tutta la sua rabbia e accusato i calciatori moderni di essere legati solo a soldi e auto di lusso. “I giocatori  hanno la testa al posto dei piedi e i piedi al posto della testa, pensano solo ad avere una bella macchina e un bel salario.”Mi ricordo i miei primi anni, nonostante facessi tanti gol in Africa non ricevevo soldi ma non mi importava. Mi importava dormire col pallone, mangiare col pallone perchè lui era il mio miglior amico. E non il denaro, il lusso stravagante e tante altre stupidaggini. Se davvero non vi divertite in campo, se non vi divertite a giocare, fate una cosa, andate a casa e giocare alla Playstation 4, lì siete bravi!!.Scusatemi, ma dovevo dire tutte queste cose. Io sono stato un giocatore del Milan – conclude il campione liberiano -, grazie al Milan ho vinto un Pallone d’Oro e sono diventato Weah. Per questo ho rabbia, il Milan, il Psg e il Monaco sono le mie case, le mie famiglie e un figlio difende sempre la sua famiglia”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy