Milan, Matteo Salvini attacca la neo-proprietà: “Mi sembrano i cinesi più tirchi della storia”

Milan, Matteo Salvini attacca la neo-proprietà: “Mi sembrano i cinesi più tirchi della storia”

Il segretario della Lega Nord non lesina parole dure nei confronti della cordata neo-proprietaria del Milan.

2 commenti

Intervistato da Un Giorno da Pecora – trasmissione in onda sulle frequenze di Radio 1 – il segretario della Lega Nord Matteo Salvini ha attaccato senza mezzi termini la cordata cinese capitanata da Yonghong Li, attualmente in trattativa per l’acquisto del pacchetto azionario di maggioranza del Milan – squadra di cui il noto esponente politico è un dichiarato tifoso -, rea di aver palesato un immobilismo non indifferente nell’operazione che porterà i rossoneri a salutare definitivamente la proprietà legata alla famiglia Berlusconi.

Cessione Palermo, Zamparini: “Cascio? Nessuna garanzia. Cinesi verranno prossima settimana, sono fiducioso”

“Ho incontrato Silvio Berlusconi la scorsa settimana, ed ho colto l’occasione per chiedergli lumi sulla trattativa legata alla cessione del club alla ormai nota cordata cinese. Lui mi ha prontamente garantito l’autenticità del gruppo imprenditoriale, chiarendo quanto vogliano puntare sul brand Milan in borsa e quale sia il loro potere economico. Il presidente si fida di queste persone, io da tifoso un po’ meno: mi sembrano, a dir la verità, i cinesi più tirchi di tutta la storia”.

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Sergio Cinà - 2 mesi fa

    Allora mi immagino quelli del Palermo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Antonello Provenzano - 2 mesi fa

    mah… io non ho mai avuto l’impressione che i Cinesi siano munifici finanziariamente, anzi ne ho un’idea di gente molto parca in materia monetaria: tra l’altro, lo stereotipo più comune è quello del “Cinese tirchio”, che vuole veder fruttare ogni centesimo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy