Milan, Gattuso: “Buffon? Non lo giudico. Fiero di Roma e Juventus”

Milan, Gattuso: “Buffon? Non lo giudico. Fiero di Roma e Juventus”

Le dichiarazioni rilasciate dal tecnico del Milan, Gennaro Gattuso, dopo il match pareggiato contro il Napoli

Il tecnico del Milan, Gennaro Gattuso, è intervenuto ai microfoni della stampa al termine della sfida pareggiata ieri pomeriggio contro il Napoli di Maurizio Sarri.

Fra i temi trattati dal coach ex Palermo anche le recenti prestazioni offerte dalle italiane in Champions League, elogiando Roma e Juventus per le partite disputate rispettivamente contro Barcellona e Real Madrid. “Ho provato grandissimo orgoglio per il nostro calcio, per il nostro campionato, da anni non si vedevano prestazioni così importanti e questo fa solo bene”, ha dichiarato Gattuso.

SU BUFFON… – L’allenatore originario di Corigliano Calabro si è espresso anche sullo sfogo del capitano della Juventus, Gianluigi Buffon, suo amico e compagno di avventure in Nazionale: “Non giudico Gigi perché faccio fatica a giudicare me stesso, negli ultimi anni di carriera la vena mi si è chiusa spesso, ho dato una capocciata a Jordan sbagliando, sono andato su una balaustra all’Olimpico offendendo il mio ex allenatore Leonardo, Gigi è stato un grandissimo compagno e rimane un grandissimo campione. Quando se la sentirà chiederà scusa se intende farlo, ma non posso giudicare Gigi”, sono state le sue parole.

PASSATO – “Mio figlio mi fa rivedere certe immagini di me calciatore, mi fa vedere sempre cose in cui non sono stato un buon esempio, solo cose negative e molte volte non mi piaccio, però non cancellerei nulla della mia carriera, quando scendevo in campo io potevo battagliare anche contro mio padre, ma tante volte non mi piaccio e provo imbarazzo nei confronti dei miei figli”.

VAR – Mi dispiace, mi sono sentito orgoglioso del nostro calcio e delle squadre italiane, mi riempie d’orgoglio anche la nostra Var, stiamo toccando con mano quanto sia importante, toglie i dubbi e non capisco perché ancora non si trovi il modo di sedersi a un tavolo e inserire la Var in tutti i campionati europei e mondiali”, ha concluso.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy