Lapadula: “Il gol di tacco a Palermo? Mi sono sbloccato grazie ai miei compagni”

Lapadula: “Il gol di tacco a Palermo? Mi sono sbloccato grazie ai miei compagni”

Parola al centravanti del Milan e della Nazionale Italiana, Gianluca Lapadula, convocato da Ventura per sopperire al forfait di Gabbiadini.

Commenta per primo!

Dopo il gol che ha deciso il match Palermo-Milan, Gianluca Lapadula ha raggiunto la sede del ritiro della Nazionale Italiana a seguito dell’infortunio occorso a Manolo Gabbiadini.

Oggi il centravanti ex Pescara si è sottoposto a un tiro incrociato di domande da parte della stampa presente a Coverciano. “Il gol di Palermo? Il momento positivo della squadra mi ha aiutato a sbloccarmi, sono molto felice di questo – ha premesso il classe ’90 -. Posso dire di essermi ripreso del tutto fisicamente, adesso vedremo nel corso della stagione come andranno le cose”.

Aggressività – “La mia prima qualità è la determinazione. Ho sempre fatto così e lo farò anche in Serie A. Credo che questo sia fondamentale nella massima serie e continuerò con questo approccio – ha aggiunto -. Ho girato tante squadra, anche grazie al Parma che mi ha mandato in prestito. Ora spero di trovare tranquillità al Milan“.

Galliani – “Devo ringraziarlo per le belle parole. Io cerco di ritagliarmi il mio spazio all’interno di una grande squadra con grandi giocatori come il Milan. Io mi voglio far trovare sempre pronto“.

Nazionale – “Il fatto di essere qui è motivo di grandissima gioia. Questo è un gruppo molto unito e si percepisce fin da subito. Sono arrivato a 26 anni in nazionale, ma vedremo”.

I complimenti di Oddo – “Col mister la stima è reciproca. Lo ringrazio molto per quello che mi ha dato e insegnato. Gli auguro il meglio col Pescara“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy