Inzaghi: “Milan, oggi siamo stati dei polli. Esonero? Io guardo avanti”

Inzaghi: “Milan, oggi siamo stati dei polli. Esonero? Io guardo avanti”

“Siamo stati dei polli. E’ difficile ripartire adesso, questo è il bello e il brutto del calcio. Passeremo dei giorni tristi in settimana, perché il contraccolpo psicologico è.

Commenta per primo!

“Siamo stati dei polli. E’ difficile ripartire adesso, questo è il bello e il brutto del calcio. Passeremo dei giorni tristi in settimana, perché il contraccolpo psicologico è quasi automatico”. E’ un Pippo Inzaghi deluso quello che si presenta ai microfoni di SkySport, al termine del match tra il suo Milan e l’Hellas Verona (qui il commento). “I commenti sarebbero stati diversi se Nico Lopez non avesse segnato all’ultimo istante – ha aggiunto -. Esonero? non dovete chiederlo a me. Io continuo a lavorare, nonostante le poche energie. Noi guardiamo avanti e al prossimo avversario che è la Fiorentina“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy