Gazzetta: Salvatore Galatioto, il siciliano che ‘tratta’ il Milan. “L’Italia il paese più bello del mondo”

Gazzetta: Salvatore Galatioto, il siciliano che ‘tratta’ il Milan. “L’Italia il paese più bello del mondo”

Nato a Castellamare del Golfo, Galatioto è un nome importante nel panorama sportivo statunitense.

1 Commento

Quello di Salvatore Galatioto è un nome importante nel panorama sportivo a stelle e strisce. Non da prime pagine di giornali, dietro le quinte l’ex Lehman Brothers rappresenta però un valore aggiunto importante per chi naviga nel mercato delle acquisizioni di franchigie degli sport americani.

Dal 2005 la sua Galatioto Sports Partners – racconta l’edizione odierna de ‘La Gazzetta dello Sport‘ – ha partecipato, in qualità di advisor, a più di 70 passaggi di proprietà di club statunitensi, facendo così del suo presidente e fondatore un personaggio di primo piano del business sportivo made in Usa. Tanto che di recente sarebbe stato nominato una delle 50 persone più influenti nel mondo dello sport americano.

Tra i tanti successi di Galatioto la vendita dei Chicago Cubs (Mlb), quella dei Washington Redskins, senza dimenticare il passaggio di proprietà di Charlotte nelle mani di un certo Michael Jordan fino ad arrivare alla cessione a Joe Lacob e Peter Guber dei Golden State Warriors.

Galatioto, nato a Castellammare del Golfo in Sicilia, arrivato negli States all’eta di sei anni e cresciuto a Brooklyn, rientrerà a New York soltanto venerdì ma da Los Angeles via messaggio ci tiene a sottolineare che “anche se non ci torno da parecchi anni, penso che l’Italia sia uno dei Paesi più belli del mondo”. Comunque sia la GSP nel suo settore è una vera potenza. Non a caso il numero due del gruppo è un vero pezzo da novanta, quel Russ Granik che nello sport Usa ha ancora un peso notevole. “Conosco Salvatore da tantissimi anni, è una persona speciale – dice alla Gazzetta Granik –. Ci siamo confrontati per la prima volta quando lui curò il passaggio dei Suns, rappresentando la famiglia Colangelo”. Un’azienda che ora ha messo gli occhi sul mercato del «soccer» europeo. “Salvatore Galatioto ha già perfezionato alcune operazioni in passato in Europa, sicuramente sappiamo che è un mondo diverso. Il Milan? So solo che Milano è una splendida città. Accompagnai gli Spurs nel 1999 al McDonald’s Championship e se non ricordo male andammo anche a San Siro a vedere una partita del Milan…”.

Futuro Palermo: Zamparini fissa il prezzo, 50 milioni. Cordata anglo-giapponese prosegue trattative

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. rosanero84 - 2 anni fa

    Faccia una proposta a Zamparini per l’acquisto della società. Il Palermo è un brand che attira molto negli Stati Uniti, da New York fino a Los Angeles, passando per Las Vegas!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy