Galliani:”Solo in un modo si esce da questa crisi”

Galliani:”Solo in un modo si esce da questa crisi”

Adriano Galliani ha parlato al termine del match dell’Olimpico contro la Lazio. “E’ un punto molto molto importante, perché al di là del punto la squadra ha combattuto e questo è.

Commenta per primo!

Adriano Galliani ha parlato al termine del match dell’Olimpico contro la Lazio. “E’ un punto molto molto importante, perché al di là del punto la squadra ha combattuto e questo è un bel segnale. C’è stato il gol di Kakà e il palo di Balotelli nel finale che poteva darci la vittoria, ma comunque il risultato è giusto, va bene così. Questo pareggio interrompe una striscia di sconfitte, ma soprattutto la squadra ha combattuto con voglia, questo è il segnale che volevo vedere. C’è un solo modo per uscire da questa situazione, ovvero con la coesione tra Società, allenatore, giocatori e tifosi se riusciamo a ricompattarci credo potremmo venirne fuori e toglierci delle soddisfazioni. Stiamo vicini alla squadra come è giusto e lo faccio da 28 anni, non faccio nulla di diverso, il segnale comunque è stato vedere la squadra lottare”.

MAURO TASSOTTI “Cercavamo il risultato e l’abbiamo fatto attraverso tanta attenzione e applicazione. Avevamo bisogno di questo punto e siamo riusciti a conquistarlo. Forse abbiamo esagerato con i lanci lunghi nei primi quarantacinque minuti, ma poi nel secondo tempo le cose sono andate meglio. La Fiorentina è una buona squadra e sta facendo bene. Ci sarà da soffrire mercoledì, ma siamo pronti a farlo e ad alzare il livello del nostro gioco. Giocare in un clima di tensione è la cosa più brutta. Ce la stiamo mettendo tutta in questo momento”.

RICARDO KAKA'”E’ arrivato questo gol, non so se è mio o è autogol di Konko. Io faccio di tutto, do il 100%, anche oggi penso di aver dato quello che avevo. Sono contento della mia prestazione e di quella della squadra, anche se il risultato non è quello che volevamo. Questo abbraccio con i tifosi alla fine del match è stato un bel segnale positio. A Firenze rivivrò tante emozioni, quelle vissute l’ultimo giorno con il Milan. Faccio un in bocca al lupo a mister Ancelotti e ai miei ex compagni del Real Madrid”.

PHILIPPE MEXES “E’ un punto importantissimo. Abbiamo dimostrato che quello che si dice in giro su di noi ci fa tenerezza e che il gruppo vuol dare sempre il massimo ed è vicino al Mister. Siamo molto uniti e lo dico sinceramente. Diamo sempre il massimo. Forse non abbiamo giocato benissimo quest’oggi, ma abbiamo dimostrato il carattere per uscire da questa situazione. Dispiace perchè eravamo in vantaggio e abbiamo subito il pareggio, ma abbiamo fatto il possibile per vincere. Questo è sicuro. Sinceramente con tutti i miei compagni di reparto mi trovo bene e c’è una sana concorrenza. Non importa chi gioca, certo con Rami ci conosciamo da tanto e qualche automatismo in più magari c’è, ma anche con gli altri gioco bene. Stiamo vivendo un momento particolare e senza i tifosi non possiamo uscirne. Sappiamo che loro ci tengono alla maglia e dobbiamo onorarla. Usciremo da questa situazione e daremo sempre il massimo per far vedere che giocheremo sempre il massimo. Siamo pronti per la gara di Firenze. Vogliamo portare a casa un buon risultato.”CLARENCE SEEDORF (CONFERENZA STAMPA)”Le partite le giochiamo per cercare di vincere, ogni partita ha la sua storia, ci sono partite in cui sei più spettacolare, alcune in cui se più solido o meno solido. Una bella prova di carattere, una bella reazione dei ragazzi. La squadra ha lavorato bene in settimana, i ragazzi sono stati davvero bravi, nonostante una settimana complicata, sono venuti qui contro la Lazio, una buona squadra, a guadagnare un punto che dà ossigeno in vista della prossima partita. Poli ha preso un giallo quindi l’ho sostituito, non volevo rischiare che prendesse un’altra ammonizione. Honda ha fatto una buona gara, ma in quel momento volevo più spinta con un attaccante in più, è stata solo una scelta tecnica non per demerito”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy