Brocchi: “Al Milan non avevano più fiducia in me. Arrivo al Brescia grazie al consiglio di Pirlo”

Brocchi: “Al Milan non avevano più fiducia in me. Arrivo al Brescia grazie al consiglio di Pirlo”

Le parole dell’ex tecnico del Milan ed attuale del Brescia nel giorno della presentazione alle rondinelle.

Commenta per primo!

Dopo l’avventura nelle giovanili rossonere, è durata poco quella di Brocchi sulla panchina della prima squadra.

Nel giorno della presentazione al Brescia, Cristian Brocchi non si tira indietro alle domande sull’addio al Milan: “Il mio carattere è particolare, sono molto umile. Il Milan per me è stata una famiglia, l’avventura da allenatore è stata bella, partendo dalle giovanili e arrivando in prima squadra. Per me però è fondamentale sentire la fiducia e a Milano non c’erano più i presupposti per continuare. Così ho preso la decisione di andare, anche per il bene dei rossoneri e di Berlusconi perché non avrei lavorato con la giusta serenità. L’unica amarezza che posso avere è stata quella di non essermi fatto conoscere fino in fondo”.

Sono felice di essere qui, anche da calciatore era un piacere affrontare il Brescia, una piazza calorosa. Cercherò di portare le mie idee, così da creare subito una sintonia che ci possa far togliere molte soddisfazioni. Qui c’è tanta voglia di far bene- ha ammesso Brocchi– il presidente mi ha convinto con il suo progetto. Molti miei ex compagni mi hanno consigliato di venire qui, soprattutto Pirlo e Baronio“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy