Ancelotti: “Presidenti criticano quando tutto va male, Berlusconi non ha mai gettato benzina sul fuoco”

L’ex tecnico rossonero, ed attuale guida del Bayern Monaco, elogia il presidente Silvio Berlusconi per quanto fatto nel passato.

Commenta per primo!

Il Milan, l’amore che Carlo Ancelotti non dimenticherà mai.

Passato successivamente per il Chelsea, Paris Saint-Germain, Real Madrid ed ora Bayern Monaco, l’ex tecnico rossonero non ha mai trovato un presidente come Silvio Berlusconi, critico al contrario: “La cosa bella di Berlusconi è che mi criticava solo al termine di partite nelle quali il Milan aveva giocato bene– ammette Ancelotti in un’intervista rilasciata a Die Welt- . Cercava di darci nuovi stimoli. Berlusconi criticava quando il Milan andava bene. Quando facevamo male ci sosteneva. ‘Non vi preoccupate, vi sosteniamo, crediamo in voi’, ci diceva. Nei momenti di difficoltà non avrebbe mai gettato benzina sul fuoco. Le sue intromissioni tattiche? Lui amava immischiarsi. Ma lo faceva in momenti positivi dicendo che voleva un modulo con un attaccante in più. Era bravissimo a motivare e a sostenere, a differenza di altri presidenti con i quali ho lavorato. Questi criticano quando le cose vanno male, così è più difficile per gli allenatori”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy