Lotito: “Totti ha poco da ridere. Bielsa El Loco? Io sono ancora più matto. Sabatini e Veron scorretti”

Il presidente della Lazio, Claudio Lotito, ha parlato della clamorosa rottura con il tecnico argentino, Marcelo Bielsa.

Commenta per primo!

Il patron biancoceleste, Claudio Lotito, è un fiume in piena.

Il numero uno della Lazio ha raccontato fuori dal Senato la sua verità sulla rottura con, Marcelo Bielsa, il tecnico argentino che ha rifiutato l’incarico di allenare il club capitolino proprio nel primo giorno di ritiro. Un vero e proprio show, quello dell’imprenditore romano che ha annunciato anche le intenzioni di agire legalmente contro ‘El Loco‘: “Bielsa è abituato alla pampa sconfinata ma qui siamo in Italia e ci sono le leggi da rispettare. Ho parlato con lui due volte. Una di persona e una al telefono. In italiano, certo. Capiva, capiva! Lui è soprannominato El Loco, ma io so’ ancora più matto. Me so’ fatto incanta’. Volevo fa’ er fanciullino der Pascoli, il sognatore. Ma adesso me trasformo in Machiavelli – ha detto Lotito -. In molti hanno messo i bastoni tra le ruote. Sabatini è uno di quelli che ha chiamato Bielsa per dirgli di non venire, ‘Ma che vieni a fa’, ‘Quello non ti compra nessuno’. E anche Veron“. Lotito ha poi assicurato di avere accontentato l’ex Marsiglia su tutto: “Gli ho offerto un alloggio in un Hotel 4 stelle superior ma preferiva un 5 stelle, e allora gli dissi ‘Che sei grillino? Dopo ha cominciato a dire che dovevo spendere 30 milioni per un difensore, 50 per un altro. Ho detto, dammi i nomi poi ai soldi ci penso io. Che cavolo vuol dire quanto devo spendere? E se me li regalano?” Infine una battuta anche sul capitano della Roma, Francesco Totti, che alcuni giorni fa aveva risposto con un sorrisetto ad un tifoso che gli suggeriva una battuta su Bielsa: “Ha poco da ridere. La Roma non ha né la società né i soldi e lo vedrete“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy