Lazio-Udinese, Inzaghi: “C’è tanta rabbia e delusione, ma nessuna intenzione di mollare”

Lazio-Udinese, Inzaghi: “C’è tanta rabbia e delusione, ma nessuna intenzione di mollare”

Le parole del tecnico biancoceleste nel corso della conferenza stampa della vigilia

Simone Inzaghi si proietta alla sfida di campionato tra la sua Lazio e l’Udinese, gara in programma mercoledì alle ore 19,00 e valida per il recupero della venticinquesima giornata.

Il tecnico biancoceleste, intervenuto in conferenza stampa, ha parlato del momento che sta passando la sua squadra e di come affrontare questa parte finale di stagione.

“Certo, i giochi sono aperti. Ci sono ancora diverse gare davanti a noi. Ho la fortuna di avere dei ragazzi che hanno visto e capito la situazione, ci siamo passati sulla nostra pelle. L’anno scorso abbiamo perso la Champions negli ultimi 15 minuti per lo scontro diretto. I ragazzi non mollano, hanno fatto due allenamenti straordinari, dovremo fare una grande gara con l’Udinese. C’è tantissima rabbia e delusione, perché dopo il primo tempo col Milan non meritavamo di perdere assolutamente. Dovevamo concretizzare nel primo tempo. C’è stata la parata di Reina, poi il palo di Immobile e anche l’occasione di Correa. Il Milan solo il colpo di testa di Piatek. Sono stato chiaro con la squadra, non dobbiamo mollare, quello che è accaduto potrebbe deconcentrare e togliere un po’ di motivazioni. Ma ho un gruppo straordinario, dobbiamo andare avanti, domani sarà importante. Domani c’è l’Udinese. Il mio sogno da allenatore sarebbe quello di poter recriminare solo su noi stessi e sui nostri errori in campo. Quello è il nostro sogno. L’anno scorso abbiamo recriminato tanto, quest’anno sta succedendo lo stesso, dobbiamo spesso recriminare su altri fattori”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy