Lazio, la polemica di Inzaghi: “Mi aspettavo qualche elogio in più. Udinese avversario ostico”

Lazio, la polemica di Inzaghi: “Mi aspettavo qualche elogio in più. Udinese avversario ostico”

Le dichiarazioni del tecnico biancoceleste, intervenuto in conferenza stampa.

Commenta per primo!

Intervenuto in conferenza stampa, il tecnico della Lazio Simone Inzaghi ha presentato la sfida all’Udinese, chiarendo quali potranno essere le insidie a cui la compagine biancoceleste potrebbe far fronte in terra friulana.

“Sarà una partita difficile, abbiamo visto in questi giorni l’Udinese, la affronteremo nel migliore dei modi. Ci sono mancate le due vittorie consecutive e spero arrivino ora. Vediamo cosa succederà ma i ragazzi stanno lavorando bene. Mercato? Non abbiamo mai parlato di svincolati con la società. Marchetti e Basta recupereranno con la sosta, mentre Bastos e Biglia avranno bisogno di qualche giorno in più. Domani dovremo cercare di non subire gol, essere aggressivi perché abbiamo lavorato bene, sappiamo cosa fare nelle due fasi di gioco. L’Udinese sarà ferita dalla sconfitta anche se non meritava negli ultimi 20 minuti. Sono fiducioso perché la squadra sta bene sia mentalmente sia fisicamente. Lo scetticismo? Ci sta, sono 17 anni che sono qui. So dove c’è la critica costruttiva e dove quella prevenuta. Capisco da dove arrivano le critiche e so quali devo ascoltare. Altre critiche non mi toccano. Quelle giuste ci aiutano a crescere. Dopo la vittoria contro l’Empoli mi sarei aspettato qualche elogio in più ma nel secondo tempo non abbiamo fatto bene. Era la terza gara della settimana con tanti infortunati importanti ma come ho detto prima avevamo davanti una squadra buona – evidenzia il sito ufficiale del club capitolino -. A volte bisognerebbe riflettere un pochino tutti quanti. Accetto le critiche ma di volta in volta toccherà a me capire quali sono quelle costruttive e quali no”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy