Di Francesco: “Complimenti alla Lazio per il passaggio agli ottavi, ma lunedì sarà un’altra storia. Biglia? È lui il migliore”

Di Francesco: “Complimenti alla Lazio per il passaggio agli ottavi, ma lunedì sarà un’altra storia. Biglia? È lui il migliore”

La conferenza stampa del tecnico dei neroverdi.

Commenta per primo!

Trentotto punti, settimo posto e nessuna voglia di farsi superare. A due giorni dal match contro la Lazio (che ha un punto in meno in classifica), Eusebio Di Francesco avverte l’ambiente neroverde. “Sassuolo, non è questo il momento di fermarsi”, l’imperativo del tecnico. “Vincere contro l’Empoli è stato fondamentale, è vero, ma il campionato nostro non è ancora finito. I tre punti della scorsa settimana ci hanno dato serenità, ci hanno restituito il sorriso, però dobbiamo proseguire con il nostro cammino”.

Aspetti da migliorare “Ce ne sono parecchi. Dobbiamo aggiustare la mira, ad esempio: specialmente sotto porta, pecchiamo spesso di poco cinismo. E poi prendiamo gol con troppa continuità, a volte alla prima occasione – sottolinea Di Francesco -. Non ci si può aggrappare alla sfortuna, va messa da parte, bisogna lavorare al meglio e rimanere concentrati per tutta la gara”.

L’avversario – “La Lazio viene da un momento positivo, al di là di qualche pareggio in campionato, in Coppa ha dimostrato di essere in salute. Davanti Pioli ha tante soluzioni, può adattare l’assetto offensivo a qualsiasi situazione. I biancocelesti hanno ottimi interpreti in generale, non solo a centrocampo, ma anche sugli esterni e davanti, dove possono contare su tre come Klose, Matri e Djordjevic e questo rende l’idea della qualità offensiva. Per quanto riguarda il centrocampo, Biglia per me è uno dei migliori in Italia“. Invidioso? “No (ride, ndr), sono contentissimo di quelli che ho, poi è ovvio che se si parla di Lazio o altre squadre più blasonate che fanno l’Europa è normale che abbiano certi giocatori più abituati a certe partite – aggiunge -. Io ho tanti giovani, ma hanno grande voglia di emergere e hanno disponibilità a far quello che chiedo loro e questo per me è importante”.

Complimenti – La qualificazione agli ottavi ha ridato entusiasmo ai biancocelesti. “Sì, è un aspetto che abbiamo tenuto in considerazione negli ultimi giorni. Ben venga che sia passata un’italiana, faccio loro i miei più sinceri complimenti – le dichiarazioni del mister dei neroverdi -. Al di là di questo, io devo pensare ai miei e preparare la partita nel migliore dei modi, sapendo che la squadra di Pioli ha grandissima qualità davanti, ma concede anche qualcosa dietro”.

Il presidente – “Squinzi è tornato a parlare? Beh, si vede che è contento, sta bene, mi auguro possa farlo con continuità. L’ho sentito in settimana, è contento di quello che stiamo facendo, vuole alzare l’asticella, sappiamo benissimo che questa crescita passa anche da periodi meno buoni come quello appena passato. Ha detto che l’errore più grande è stato il mio esonero? Sì, ma ha detto anche che in quel momento serviva una scossa. Alla fine – conclude Di Francesconon tutti i mali vengono per nuocere, questo ne è l’esempio lampante”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy