Moggi: “Capello sarà responsabile dell’area tecnica del Milan. Icardi non è un campione, la Juve…”

Moggi: “Capello sarà responsabile dell’area tecnica del Milan. Icardi non è un campione, la Juve…”

Le sentenze dell’ex Direttore Generale della Juventus, Luciano Moggi: “La pancia di Higuain? Una stupidaggine. Vi do la mia classifica finale di Serie A”.

Commenta per primo!

Uno scoop in anteprima, una profezia sul campionato e diversi pareri singolari su alcuni calciatori della Serie A.

Luciano Moggi parla a ruota libera poche ore dopo la certezza acquisita dalla sua ex squadra, la Juventus, di accedere agli ottavi di Champions League.

Si comincia con l’analisi del momento dei bianconeri. “Perché i tifosi della Juventus sono arrabbiati? Perché, nonostante sia prima in Serie A e già qualificata agli ottavi di Champions, la squadra gioca male. Vogliono vincere giocando bene. La Juve di Siviglia era una cosa un po’ particolare… Comunque – precisa Moggi a Libero Tv – sbaglia chi critica Allegri: considerate che in coppa andrà avanti e in campionato finirà davanti a tutte le altre, non con 7 punti di gap, bensì con 20. Quando si vince, vuol dire che c’è qualcosa in più dell’avversario.

Sensazioni di… pancia – “Ai miei tempi la squadra giocava meglio. Quando mi sono trovato davanti a partite facili, mi incavolavo con la squadra per stimolarla di più. La Juventus probabilmente ha troppi solisti, come Alex Sandro, Dani Alves, e ci sono dei problemi di amalgama. La qualità comunque c’è: quando la partita non la risolve Higuain, ci pensa Mandzukic, oppure lo stesso Dani Alves. La pancia di Higuain? E’ una stupidaggine. Ha segnato sette gol, non capisco queste critiche”.

Juve-Gazzetta – “Io avevo buoni rapporti con i giornalisti: quando qualcuno si comportava male, glielo dicevo in privato”, sorride Moggi che entra in merito alla querelle tra La Gazzetta dello Sport e il club bianconero: la Juve ha vietato l’accredito a due cronisti della Rosea per la partita contro il Pescara, in virtù di un articolo di qualche settimana fa. “Penso solo che la Juve abbia sbagliato a non fare entrare quei giornalisti lì, anche perché bisogna saperli leggere attentamente gli articoli e i messaggi che si trovano al loro interno”, prosegue Moggi.

MILAN – “Premettendo che è probabile che Capello vada a fare il responsabile dell’area tecnica dei rossoneri, dico che so poco di nuovo sul closing coi cinesi. Io credo che se Berlusconi dovesse restare intascando 100 milioni, sarebbe il più contento di tutti. Per lui il Milan è più di un figlio”.

Inter e classifica – “Ho visto una squadra statica nel derby. Kondogbia, ad esempio, effettuava passaggi telefonati. E Icardi gioca troppo spalle alla porta. Maurito non è un campione, è solo un buon giocatore – il parere espresso da Moggi -. L’Inter nel 2006 stava a 15 dalla Juventus, oggi non è cambiato niente. Quale sarà la classifica a fine stagione? Prima Juve, seconda Roma, terzo il Napoli, quarta Lazio, quinto Milan e sesta l’Inter”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy