Juventus, crolla il titolo in Borsa dopo l’eliminazione dalla Champions League: la situazione

Juventus, crolla il titolo in Borsa dopo l’eliminazione dalla Champions League: la situazione

Mercoledì nero in casa Juventus: dopo l’eliminazione dalla Champions League i bianconeri dovranno fare i conti con il crollo in Borsa del titolo

Affonda la Juventus in Borsa dopo l’eliminazione dalla Champions League.

Dopo la sconfitta contro l’Ajax, i bianconeri, hanno visto le proprie azioni scendere fino al -24%che ha provocato la sospensione. Poco dopo, è stato riammesso agli scambi cedendo il 19% a 1,3 euro. Il titolo, in via teorica, è arrivato a perdere fino al 25% e nel complesso ha bruciato 500 milioni di capitalizzazione scendendo da 1,7 miliardi a 1,3 miliardi di euro.

Non è bastato ai campioni d’Italia, caduti all’Allianz Stadium contro i giovanissimi ma talentuosi ragazzi di Erik ten Hag, il gol nel primo tempo del solito Cristiano Ronaldo,che stavolta nulla ha potuto contro il grande gioco collettivo degli olandesi che hanno pareggiato nei primi 45′ con van de Beek, per poi effettuare il sorpasso nella ripresa con de Ligt. Costretti a dire addio, ancora una volta, alla coppa dalle grandi orecchie, i bianconeri dovranno fare i conti anche con il tonfo in Borsa.

Ma nonostante il crollo, la Juventus mantiene ancora un +20% di guadagno a sei mesi e un +124% a un anno. Ma l’uscita di scena dalla competizione europea più prestigiosa verrà a far mancare dalle casse della società di Andrea Agnelli circa 93 milioni di introiti previsti in un anno di grandi investimenti, uno su tutti l’ingaggio di CR7, per i quali si prevede un rosso di bilancio attorno ai 60 milioni di euro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy