Caso Mayorga, parla il legale di CR7: “Quanto accaduto a Las Vegas è stato consensuale, normale sia presente DNA di Cristiano”

Caso Mayorga, parla il legale di CR7: “Quanto accaduto a Las Vegas è stato consensuale, normale sia presente DNA di Cristiano”

Parla l’avvocato del campione lusitano dopo la richiesta da parte della polizia di Las Vegas di confrontare il DNA del bianconero con le tracce ritrovate sul vestito della donna

Si riapre il caso Kathryn Mayorga che rispedisce nella bufera Cristiano Ronaldo.

Juventus, caso Mayorga: CR7 nella bufera, la polizia ordina il test del DNA

La ragazza statunitense accusò il campione portoghese di stupro che, a sua detta, si sarebbe consumato nel 2009 in quel di Las Vegas. Sui vestiti della giovane sarebbero rimaste delle tracce di DNA con la la polizia locale che adesso ha ordinato il test dello stesso per CR7. In vista proprio delle analisi, è intervenuto il legale del lusitano, Peter S. Christiansen, che ha dichiarato quanto segue.

“Ronaldo ha sempre sostenuto, come fa oggi, che quanto accaduto a Las Vegas nel 2009 è stato di natura consensuale. Non sorprende quindi che il Dna possa essere presente, né che la polizia faccia questa richiesta standard nelle loro indagini”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy