Calciopoli, la Juventus non si arrende: chiesti alla FIGC danni per 581 milioni

Calciopoli, la Juventus non si arrende: chiesti alla FIGC danni per 581 milioni

Il club bianconero, dopo la sentenza negativa del TAR, ha scelto di presentare appello al Consiglio di Stato.

2 commenti

Ancora riflettori puntati su Calciopoli.

Nonostante la sentenza e il no da parte del TAR alla prima richiesta della Juventus di ricevere dalla FIGC circa 444 milioni, il club bianconero avrebbe deciso di continuare la sua battaglia legale, presentando appello al Consiglio di Stato.

La nuova richiesta? 581 milioni di risarcimento danni, informa ‘La Gazzetta dello Sport’: 31,6 milioni persi per la perdita dei ricavi delle partite, 24,3 per i ricavi sponsor, 69 milioni per i mancati introiti dai diritti radiotelevisivi, 245,6 per il valore del marchio del club è ancora 57,6 milioni per la perdita di valore dei giocatori che all’epoca componevano la rosa bianconera. Infine, 85 milioni per ritardi nella costruzione dello Juventus Stadium.

Insomma, la Juventus non demorde, ma le possibilità di veder riconosciute le proprie ragioni restano poche, pochissime.

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. MZ.vaivia - 2 settimane fa

    senza vergogna

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. spargi49 - 2 settimane fa

    Fateveli rimborsare da Moggi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy