Bonucci: “Infortunio? Sto recuperando. La Champions è un torneo strano, sulle parole di Buffon…”

Bonucci: “Infortunio? Sto recuperando. La Champions è un torneo strano, sulle parole di Buffon…”

L’intervista al difensore della Juventus, Leonardo Bonucci: “I big match mi eccitano, per questo spesso li decido io con i miei gol. A volte abbiamo vinto pur meritando la sconfitta”.

Commenta per primo!

Mentre fa il babbo-sitter (come da termine coniato da lui), Leonardo Bonucci interviene in diretta su Radio Deejay, nel corso della trasmissione condotta da Riccardo Trevisani e Stefano De Grandis sul fantacalcio.

“Sono in salotto e sto giocando con mio figlio a tennis: ha un dritto niente male”, dice ridendo il difensore della Juventus che da qualche settimana ha riacquistato la serenità familiare, avendo risolto i problemi di salute del figlio. “Quella esultanza dopo il gol siglato al Napoli dice tutto: è dedicata alla mia famiglia, a mia moglie e ai miei figli… anche se la L di Leonardo e Lorenzo è venuta al contrario. Devo lavorarci su”.

Argomento di strettissima attualità il suo infortunio: elongazione ai flessori per il n.19 bianconero e stop di alcuni giorni. “Io sto bene, sono sulla via del recupero“, taglia corto Bonucci.

Si spazia: dalla sua capacità di incidere nelle partite che contano agli aspetti da migliorare. “Sì, so di dover crescere sull’uno contro uno. Beh, non dimenticate che ho iniziato a fare il difensore solamente a 17 anni e per questo motivo mi porto dietro questi limiti… limiti tra virgolette”. Il gol al Napoli, quello alla Roma: segna solo nei match che contano. “Fare gol è bellissimo – premette -. Perché vado a segno sempre nelle partite più importanti? I match che contano mi stimolano tanto, mi eccitano di più, mi caricano di più. Un big-match Juve-Roma, Juve-Inter o Juve-Napoli non può essere paragonato alle altre partite”, rivela Bonucci a FantaDeejay.

Si prosegue, dunque, con il momento attraversato dalla Juventus. “Non convinciamo sul piano del gioco? Sicuramente quest’anno stiamo incontrando qualche difficoltà sul piano del gioco, abbiamo vinto partite che non meritavamo di vincere. Finché arrivano le vittorie, va tutto bene, ma l’importante è che nella nostra testa ci sia la volontà di migliorare”.

“La Juventus ricorda quanto sia importante arrivare primi nel girone di Champions? Ciò che è capitato l’anno scorso non vi ha insegnato nulla?” Gli chiedono da studio ironizzando. “Beh, arrivare primi nel girone è importante, ma la Champions è un torneo strano – risponde Bonucci -. Migliorando, ce la possiamo giocare per il primo posto“. Ultimissima battuta sul caso del giorno: Buffon si è lamentato con la squadra al termine di Juventus-Lione? “No, assolutamente – dice il difensore ex Barimai sentite queste parole da Gigi, anzi…“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy