Atalanta, Reja: “Adesso da 31 punti in giù devono temere tutte. Ci aspetta una bella bagarre”

Atalanta, Reja: “Adesso da 31 punti in giù devono temere tutte. Ci aspetta una bella bagarre”

L’intervista post-gara.

Commenta per primo!

Dodicesima sconfitta in stagione e incubo retrocessione che si fa vivo: l’Atalanta perde contro la Juventus ed rimane a +3 dal Palermo, attualmente quartultima forza del campionato e con una partita in meno. “Fin qui siamo sempre stati attenti a quelli che sarebbero stati gli sviluppi del campionato – ha detto a fine gara Edy Reja -. Oggi, se devo considerare quanto fatto nel primo tempo, devo dire che abbiamo messo in difficoltà anche la Juventus. Poi i due gol sono frutto di due episodi. Sulla rete di Barzagli, Toloi sembrava un po’ distratto”.

Salvezza – “Da 31 punti in giù adesso sono in pericolo tutte. Da qui alla fine ci sarà una bella bagarre, ci siamo dentro anche noi”, ha ammesso Reja. “L’importante oggi era mantenerla in piedi fino alla fine e sperare. Qualche azione da gol l’abbiamo creata anche noi, poi chiaramente è tosto battere la Juventus. Non a caso avevo detto che, se avessimo vinto, sarei andato a Gorizia a piedi. Non è un momento favorevole all’Atalanta: è da tanto tempo che cerchiamo di vincere e non ci riusciamo“.

Diamanti – “Alessandro non stava benissimo, aveva un problema agli adduttori, non volevo rischiarlo – ha proseguito -. Sapevo che poteva darci qualcosa di importante nelle ultime battute della partita. Adesso spero di avere tutti al meglio per un finale di stagione importante. Abbiamo un obiettivo: mantenere la categoria”.

SERIE A, LA CLASSIFICA IN ATTESA DI INTER-PALERMO

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy