AIA: Gussoni chiede stop per deferiti

AIA: Gussoni chiede stop per deferiti

Il presidente dell’Associazione italiana arbitri (Aia), “ha invitato gli Organi Tecnici competenti (C.A.N. e Sezioni) a non impiegare in nessuna funzione tecnica, sino a nuova disposizione, gli.

Commenta per primo!

Il presidente dell’Associazione italiana arbitri (Aia), “ha invitato gli Organi Tecnici competenti (C.A.N. e Sezioni) a non impiegare in nessuna funzione tecnica, sino a nuova disposizione, gli associati Gianluca Paparesta, Paolo Bertini, Tiziano Pieri, Marcello Ambrosino, Salvatore Racalbuto, Stefano Cassarà e Antonio Dattilo”, tutti deferiti dalla procura federale nell’ambito dell’inchiesta sulle schede telefoniche distribuite dall’ex direttore generale della Juventus, Luciano Moggi. “Tale invito al non impiego – si legge sul sito dell’Aia – è esteso anche alla partecipazione a raduni e a corsi di qualificazione e aggiornamento, alla presenza ai poli di allenamento e all’effettuazione dei test atletici e regolamentari, fatta salva l’attività prettamente associativa nella sola sede sezionale. Va precisato inoltre che l’arbitro Gianluca Paparesta ha chiesto spontaneamente di essere dispensato dalle designazioni in attesa della definizione del procedimento sportivo pendente”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy