Manenti duro con l’Inter: “Perchè non fallisce? Ha più debiti di quanto ne avesse il Parma”

Manenti duro con l’Inter: “Perchè non fallisce? Ha più debiti di quanto ne avesse il Parma”

Le parole dell’ex presidente del Parma Pietro Manenti.

7 commenti

Una breve esperienza nel Parma, prima del fallimento definitivo del club. L’ex presidente Pietro Manenti, intervenuto ai microfoni di ‘Repubblica’, ha criticato l’operato della società nerazzurra facendo inoltre un paragone tra la situazione del suo ex club e l’Inter: “Ho avuto modo di leggere che i nerazzurri hanno accumulato ben 417 milioni di euro di debiti. Ora la mia domanda è: perché il Parma è fallito è l’Inter no? Scrivevano che il Parma aveva oltre 200 milioni di perdite – ha dichiarato Manenti – quando invece ne aveva 60-80 al massimo: in campionato ce ne sono a bizzeffe di situazioni del genere, si vede che doveva fallire una società ben definita…

7 commenti

7 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Salvo da Bali - 2 anni fa

    Tohir che io sappia non hai mai uscito 1 euro di tasca propria per coprire debiti, li ha solo prestati con gli interessi peraltro. L’inter è come la matrioska, tanti fondi dentro a fondi e tutto fatto in modo “regolare” secondo gli organi di competenza ma di quanto regolare ci sia in realtà possono saperlo solo loro,a noi che siamo i veri finanziatori di questo che una volta si chiamava sport non ci è tenuto saperlo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. vincenzo palumbo - 2 anni fa

    semplice si chiama inter!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. spargi49 - 2 anni fa

    Quando nel 1985 è fallito il Palermo, i debiti erano inferiori a quelli che aveva il Milan,ebbene noi fallimmo perché nessuno mise mano al portafoglio per coprire il debito, il Milan trovò Farina che si accollò il debito e poté iscriversi al campionato e noi la Domenica andammo a passeggiare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Antonio Amuso - 2 anni fa

    Ma non parlate a vanvera! I debiti del Parma nn erano coperti dalla proprietà e quindi non poteva fare nessun aumento di capitale che coprisse il debito , cosa diversa invece X le grandi squadre dove gli azionisti escono i soldi di tasca propria per coprire il debito !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Cuore Rosanero - 2 anni fa

      ma se così fosse allora questi “santi azionisti perchè non lo coprono questo debito, anzichè trascinarselo per anni e giocandoci sempre tra plusvalenze regolari e non. C’è tanto di quel marciume che se si dovesse fare tabula rasa senza disuguaglianza, ci sarebbe da far fallire tutte le squadre della massima serie a partire dalle grandi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. salvo - 2 anni fa

        tranne il palermo :-)

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Massimiliano Ferrari - 2 anni fa

    Sì sa che alcune squadre non le toccano

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy