Inter, l’ex Bellugi: “Alla mia età anche io gioco come Borja Valero. Della rosa attuale terrei solo…”

Inter, l’ex Bellugi: “Alla mia età anche io gioco come Borja Valero. Della rosa attuale terrei solo…”

Le parole dell’ex nerazzurro ai microfoni di ‘TuttoMercatoWeb’

di Mediagol11

A TMW parla l’ex calciatore dell’Inter Mauro Bellugi.

Riguardo al momento dei nerazzurri dichiara: “Due domeniche fa potevamo essere terzi, però quando ci sono queste chance non le acchiappiamo mai. E’ come quando ti viene il braccino del tennista. Arriva il momento della responsabilità e non facciamo il passo avanti. Ripeto, col Torino non eravamo andati male ma se poi non la butti dentro…”. Ne ha anche per il tecnico Spalletti“A volte non sono d’accordo con lui. Con la Samp ad esempio sul 5-0 poteva mettere dentro Pinamonti e Karamoh. Poi l’altro giorno ha sostituito Rafinha. Comunque l’allenatore è lui e certamente ha la situazione sotto controllo. Francamente qualche tempo fa girava la voce di Simeone, un tecnico che ti dà carica, con il suo Atletico mette sempre attenzione massima. A me piace lui. Un allenatore va giudicato tra l’altro nell’arco della stagione per come prepara non solo le partite con la Juve ma anche quelle, più rognose, con Crotone e Benevento”.

Sul futuro della sua Inter ha le idee chiare: “Terrei 4-5 giocatori, gli altri via tutti. Perché Papu Gomez gioca nell’Atalanta e Borja Valero nell’Inter? Confermerei Icardi, Candreva, Perisic, Handanovic e Skriniar. Gli altri via”. Proprio verso Borja Valero arriva la critica di Bellugi: “Ho 68 anni e se vado in campo ce la faccio anch’io a giocare come lui, facendo due metri e i passaggi indietro. Se vinci e lo metti dentro, tiene palla e ti serve. Ma se devi vincere non ti serve”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy