Inter, Brozovic non ci sta e annuncia querele: “Nessun rapporto con Wanda Nara”

Inter, Brozovic non ci sta e annuncia querele: “Nessun rapporto con Wanda Nara”

Il centrocampista dell’Inter attraverso il suo legale: “Notizie false divulgate illegalmente, che hanno creato grave disagio a Marcelo, alla moglie e ai familiari”

di Mediagol3, @Mediagol

Marcelo Brozovic prova a far chiarezza.

Di recente, a causa di una presunta crisi di coppia tra Mauro Icardi e la moglie Wanda Nara, alcune testate giornalistiche avevano diffuso notizie riguardanti un probabile ‘scandalo sessuale’ in casa nerazzurra. Il centrocampista dell’Inter attraverso il suo avvocato, Danilo Buongiorno, “contesta e smentisce in modo assoluto le notizie false diffuse nei giorni scorsi online e su alcune testate giornalistiche italiane attinenti Wanda Nara, moglie del compagno di squadra Mauro Icardi”.

“Non c’è stato mai alcun rapporto, o altro, tra Brozovic e la signora Nara – ha spiegato il legale -. Brozovic vuole fare chiarezza sui responsabili che hanno messo in dubbio la propria correttezza morale e professionale” e quindi annuncia querele. L’avvocato continua in una nota: “Tali false notizie scaturite da anonime registrazioni audio e poi liberamente divulgate dai media e da alcuni giornali (senza la minima verifica della veridicità della fonte) sono apertamente diffamatorie e illecite e gravemente lesive dell’immagine del giocatore. Peraltro la illegale diffusione di tale falsa notizia ha avuto una notevole propagazione a livello internazionale ed in particolare in tutta Europa e nel suo stato di origine (la Croazia) con grave disagio e sconcerto dello stesso, della propria moglie e di tutti i propri famigliari. Il signor Brozovic quindi, vuole fare chiarezza sui responsabili che hanno messo in dubbio la propria correttezza morale e professionale. Questo ultimo, anche a tutela della propria reputazione, sta agendo sia in sede civile che in sede penale con mirati atti di denunce-querele nei confronti dei creatori della falsa notizia e degli organi di stampa apertamente colpevoli del reato di diffamazione ex art.596 bis codice penale”.

Ricordiamo che nei giorni scorsi anche Icardi e consorte hanno sporto denuncia per diffamazione nei confronti di chi aveva diffuso tali notizie.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy