VIDEO Hellas Verona, Luca Toni: “Mi piace il mio nuovo ruolo. Quell’esultanza…”

Il video dell’intervista all’ex centravanti di Palermo, Fiorentina ed Hellas.

Commenta per primo!

“Il ruolo da dirigente? Una nuova sfida per me, mi piace, mi sto confrontando quotidianamente col Direttore Sportivo Fusco, con mister Pecchia e col Presidente. Sto cercando di imparare, è un mondo tutto nuovo e allo stesso modo sto cercando di dare alcuni consigli, dettati dalla mia esperienza del mondo del calcio“.

Luca Toni torna a parlare e lo fa in occasione di un evento benefico: a maggio scorso la sua ultima partita da calciatore, adesso al via la sua avventura da dirigente. “Che Verona sarà? Secondo me sta nascendo una bella squadra, l’importante è mantenere l’ossatura per creare un gruppo sano. Quello di Serie B è un campionato molto lungo e difficile, quindi credo che avere un gruppo forte sarà un aspetto principale. Chiaro, questo dipenderà anche dalle offerte che verranno. Il ‘Pazzo’ resta? Non so se è ufficiale, sono dell’idea che se il ‘Pazzo’ è al 100% può fare la differenza in Serie A, quindi in B può essere un valore aggiunto. L’importante è cercare di metterlo in condizione di fare gol, quelli lui li sa fare. Soprattutto nella speranza che lui stia bene fisicamente, questo è fondamentale”.

LA NAZIONALE – “Italia-Germania? La guarderò con i miei familiari e degli amici. Sarà una grande partita, come sempre quando si affrontano queste due Nazionali, per di più è il Quarto di un Europeo, un test importante per l’Italia e se lo dovesse passare diventerebbe la candidata per la vittoria finale. Se ho nostalgia? No, fa parte del mio passato, un passato bellissimo. So cosa possono pensare gli azzurri durante il momento dell’inno, nel quale ci si carica, poi ci si inizia a sfogare quando inizia la partita. Vedo un grande gruppo di ragazzi che sta dando il massimo, guidato da un allenatore che li fa giocare al massimo. Adesso le partite si fanno toste, è lì che si vedono le differenze di squadra“.

ESULTANZA E BENEFICENZA – “La mia esultanza sui quadretti in vendita per beneficenza? Fa sempre piacere partecipare a queste iniziative benefiche, quando me l’hanno proposto ho aderito al progetto con entusiasmo. Speriamo di fare un bel ricavato per donare più soldi possibili“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy