Hellas Verona, Delneri pensa già alla prossima stagione: “Siamo in B, ripartiremo alla grande. Col Palermo…”

Hellas Verona, Delneri pensa già alla prossima stagione: “Siamo in B, ripartiremo alla grande. Col Palermo…”

Il tecnico dell’Hellas parla alla vigilia del match contro il Milan, valido per la 35esima giornata di Serie A.

Commenta per primo!

“La retrocessione ormai è realtà. Una volta assorbita la botta il Verona ripartirà, perché merita la Serie A”.

Gigi Delneri è consapevole che l’aritmetica retrocessione dell’Hellas potrebbe arrivare già nelle prossime ore. “Lavorare in questi momenti è molto difficile, però alleno uomini che faranno il massimo fino alla fine, come sempre – ha aggiunto il tecnico di Aquileia nel corso della conferenza che anticipa il match contro il Milan -. Come affrontare Milan e Juventus? Abbiamo il compito di dare il massimo, di fare delle grandi prestazioni. Sono partite sentite dalla piazza e anche dalla squadra, penso che daranno stimoli importanti a chi scenderà in campo. Speriamo di fare una prestazione come quella vista con il Chievo per dare vita ad una partita vivace, giusta ed intensa fino in fondo, malgrado quello che dice la classifica“.

Campionato – “Abbiamo alternato momenti buoni e meno buoni: Bologna ed Empoli sono state partite intense, la squadra ha reso molto, con intensità, poi ci sono state prestazioni meno belle, come quelle con Carpi e Frosinone. Fa male a tutti questa situazione, non è problema di lavoro, lavoriamo sempre con intensità, non abbiamo mai mollato. Vogliamo arrivare fino in fondo, questi ultimi scontri ci daranno la giusta spinta. Un commento sugli scontri diretti? Con il Palermo abbiamo perso nonostante avessimo giocato bene, è un’annata difficile da inquadrare – le parole di Delneri -. Anche ad Empoli non ci siamo comportati male, tirando spesso in porta. Dopo il derby vinto abbiamo avuto prestazioni altalenanti: male con Udine e Sampdoria, poi c’è stata una reazione importante a Bologna, poi il difficilissimo scontro in casa del Napoli. Se avessimo avuto in dote più punti all’andata forse avremo avuto un campionato diverso, abbiamo speso molto e pagato a caro prezzo la rincorsa“.

Ripartire – “Gollini l’uomo da cui ripartire? Dipende dalle dinamiche di mercato, in rosa ci sono tanti calciatori che hanno dimostrato di essere sempre sul pezzo. L’anno prossimo sarà un campionato diverso, bisognerà avere giocatori che hanno la giusta intensità per affrontare un determinato tipo di partite, la rosa ha una buona base da cui ripartire. Se è già retrocessione? Manca poco, non dipende da noi ma dal Carpi. Abbiamo sbagliato qualche partita, abbiamo vissuto momenti difficili ma anche belli, dobbiamo ricordarci anche delle cose buone. Una volta assorbita la botta, il Verona ripartirà, perché la città merita la Serie A“, ha concluso l’allenatore gialloblù.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy